menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo impianto di illuminazione a Mondello: consegnati oltre 600 punti luce

Realizzato dal Comune con fondi Pon Metro è equipaggiato con lampade a basso consumo e non più alimentate da cabine, ma da quadri elettrici di bassa tensione. Il sindaco Orlando: "E' solo uno dei tanti interventi di ammodernamento in programma" 

Consegnato ad Amg Energia il nuovo impianto di illuminazione di Mondello-Valdesi, realizzato dal Comune con fondi Pon Metro. Si tratta di oltre seicento punti luce. Successivamente si procederà alla consegna di altri 525 punti luce per i quali si attende l’attivazione della fornitura di energia. Gli impianti consegnati sono quelli alimentati dai quadri elettrici già attivi, posti in via Euridice (zona viale Margherita di Savoia, via Argonauti, viale Italia, via Niobe), in via Colonia Marina (zona viale Cerere, viale Principe Umberto, viale Principessa Mafalda, piazza Caboto), in via degli Iris (zona via Armida, viale Principe di Scalea, viale Regina Elena, via delle Rose) e in viale Galatea (zona via Cloe, via Ciane, via Mattei, via Saline).

La consegna è avvenuta nella sede della Direzione pubblica illuminazione e verifiche di Amg Energia alla presenza dei funzionari che hanno curato le verifiche di rito per accertare l’integrità e la funzionalità degli impianti, dell’impresa che ha effettuato i lavori (l’Ati Gieffe Costruzioni srl – Costantino Tecnologie srl – Camedil Costruzioni srl) e del rup dell’intervento, l’ingegnere Antonio Tiné dell’Ufficio Infrastrutture del Comune.

“Un nuovo importante risultato che - sottolinea il sindaco Orlando – coniuga innovazione, efficienza e sicurezza. Questo a Mondello e Valdesi è comunque solo uno dei tanti interventi di ammodernamento della rete di illuminazione pubblica, con decine di milioni già stanziati ancora con il Pon e poi con Agenda Urbana che permetteranno di intervenire su migliaia di punti luce in tutta la città, da nord a sud e a monte della circonvallazione”.

Realizzati con alimentazione in derivazione, i nuovi impianti sono equipaggiati con lampade agli ioduri metallici con bruciatore ceramico, a basso consumo, che determinano considerevoli risparmi energetici (oltre il 50 per cento rispetto ai precedenti impianti) ed economici. Quelli precedenti, realizzati in serie negli anni Sessanta, utilizzavano lampade a vapori di mercurio, ormai fuori produzione in tutta Europa, ma anche componenti e pezzi di ricambio non più in commercio. I nuovi impianti, inoltre, secondo le più recenti indicazioni tecnico-impiantistiche, non sono più alimentati da cabine ma da quadri elettrici di bassa tensione. A regime, il nuovo impianto avrà anche la possibilità di essere gestito attraverso un sistema di controllo da remoto per il monitoraggio dei dati elettrici e dello stato di funzionamento dei circuiti, che verrà consegnato successivamente.

“D’intesa con il Comune, abbiamo fatto un grosso sforzo e accelerato le verifiche sui nuovi impianti - spiega il presidente di Amg Energia, Mario Butera -  in modo da arrivare, in anticipo rispetto alle previsioni, alla consegna di una prima parte consistente dei punti luce di Mondello. Questo ci consente in modo strategico di razionalizzare e migliorare le attività di manutenzione in una zona che in precedenza, proprio per la presenza di impianti ormai arrivati alla fine del ciclo di vita tecnica, era più frequentemente soggetta a guasti gravi nonostante interventi e verifiche fossero costanti. I nuovi impianti garantiscono efficienza, manutenzione più agevole ma anche significative economie rispetto ai precedenti, sia in termini di energia consumata che di riduzione delle emissioni inquinanti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento