Federfarma, consegna medicinali a domicilio gratuita per malati gravi

L'iniziativa prevede che, con una semplice telefonata a un numero verde, il cittadino possa richiedere alla farmacia più vicina di ricevere il farmaco a casa. Non vengono garantite le urgenze. Tobia: "Modello messo in discussione dal disegno di legge 'Concorrenza' che tutela altri interessi"

Farmaci consegnati a domicilio gratuitamente per i malati gravi. E’ l’iniziativa lanciata da Federfarma, con il patrocinio del Ministero della Salute, che ha previsto per tutti i soggetti affetti da disabilità o non deambulanti a causa di una patologia cronica o grave, e che non hanno nessuno che possa recarsi in farmacia per acquistare medicinali, la possibilità di telefonare al numero verde nazionale 800.189521 (dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 18) per richiedere il nuovo servizio.

In provincia di Palermo hanno aderito quasi tutte le farmacie associate. L’operatore del call center, verificato che il soggetto rientri nei requisiti previsti dalla speciale iniziativa, lo mette in contatto telefonico diretto con la farmacia più vicina all’abitazione. Il farmacista concorderà le modalità di ritiro della ricetta in originale (se è previsto l’obbligo di prescrizione medica) e comunicherà i tempi di consegna dei prodotti, che saranno chiusi, assieme allo scontrino fiscale, in un contenitore "a prova di privacy". La consegna gratuita non garantisce le urgenze.

“Anche con questa iniziativa - spiega Roberto Tobia, presidente di Federfarma Palermo - vogliamo fare emergere l’importante ruolo sociale svolto dalla farmacia come presidio del Servizio sanitario nazionale sul territorio a favore del cittadino. Le farmacie vogliono così contribuire a garantire il diritto alla salute e alle cure, sancito dalla Costituzione, anche a chi per condizioni fisiche e familiari non può accedere alla dispensazione dei farmaci direttamente nelle nostre strutture".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Vogliamo difendere questo modello di farmacia - ha aggiunto Tobia - vicino alle esigenze dei cittadini. Modello che oggi più che mai viene messo in discussione dai provvedimenti contenuti nel disegno di legge ‘Concorrenza’ all’esame delle competenti Commissioni della Camera, che sposterebbero irrimediabilmente l'ago della bussola verso interessi diversi da quello della tutela della salute".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento