Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca

Biagio Conte e la lotta contro il tumore, si aggravano le sue condizioni: Palermo in ansia

La città è in apprensione per la salute del fondatore della "Missione di speranza e carità" di via Decollati. Il suo ultimo messaggio qualche giorno fa: "Coraggio carissimi fratelli e sorelle non perdete la speranza"

Sono ore di apprensione per le condizioni di salute di Biagio Conte, sulle quali al momento però c'è massimo riserbo. Il frate laico missionario di 59 anni, fondatore della "Missione di speranza e carità" di via Decollati nata per cercare di rispondere alle drammatiche situazioni di povertà ed emarginazione, combatte da mesi contro un tumore al colon. 

Era stato proprio il missionario a comunicare la sua battaglia contro il male chiedendo all'arcivescovo Corrado Lorefice di pregare per lui: "Mi hanno riferito, dopo un'ulteriore visita medica all'ospedale Ismett, che devo prolungare altri tre mesi di chemioterapia e dopo operarmi al colon, e dopo un altro ciclo di chemioterapia, interverranno al fegato, per sostituirlo, cioè faranno il trapianto". 

Il suo ultimo messaggio era arrivato proprio a ridosso del Natale. "Aiutateci, siamo in difficoltà a pagare i servizi luce, acqua e gas" è stato l'appello del frate. Poi gli auguri alla città. "Noi non penseremo soltanto a noi stessi, ma anche a chi sta soffrendo tanto, il povero, il senzatetto, le famiglie disastrate, i carcerati. Coraggio carissimi fratelli e sorelle non perdete la speranza". 

Anche il sindaco Roberto Lagalla ha voluto dedicare un pensiero a Biagio Conte. "In queste ultime ore sono costantemente aggiornato sulle condizioni di fratel Biagio Conte. La mia vicinanza e il mio incoraggiamento nei suoi confronti sono quelli di un’intera città che si stringe attorno al missionario laico in questa dura battaglia". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biagio Conte e la lotta contro il tumore, si aggravano le sue condizioni: Palermo in ansia
PalermoToday è in caricamento