rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

"Siete porche", invita soldatesse a club hot: condannato maresciallo

Alla fine del turno il militare, in servizio presso il quarto reggimento genio guastatori, avrebbe "insultato" due colleghe di grado inferiore, considerandole "idonee" per un club di scambisti

Confermata dalla Cassazione la condanna per un militare per essere "platealmente" venuto meno ai doveri che incombono su un militare. Dovrà scontare quattro mesi e mezzo di reclusione un maresciallo dell'esercito colpevole di aver mostrato la tessera di un club scambista a due soldatesse che avevano terminato il servizio di picchetto invitandole ad andarvi con lui dato che erano "idonee" a quel tipo di locale "essendo entrambe delle porche".

Senza successo il maresciallo, Salvatore T., in servizio presso il quarto reggimento genio guastatori di Palermo ha cercato di sostenere che le due soldatesse, Maria S. e Giada G., mentivano. La Suprema Corte ha convalidato il verdetto emesso dalla Corte militare d'Appello di Roma il 23 maggio 2012 sottolineando "l'obiettiva rilevanza dell'addebito contestatogli" che ha precluso al sottufficiale il beneficio delle attenuanti nonostante l'incensuratezza.

La richiesta di procedere contro Salvatore T. era stata avanzata anche da parte del comandante del suo corpo militare, sia per quanto riguarda il reato di "duplice ingiuria in concorso formale" nei confronti dei due caporali, sia per quanto riguarda eventuali altri reati "ravvisabili nei fatti". [fonte Ansa]

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Siete porche", invita soldatesse a club hot: condannato maresciallo

PalermoToday è in caricamento