menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Tribunale di Palermo

Il Tribunale di Palermo

Arrestato dopo una soffiata anonima, corriere della droga condannato a 4 anni

Questa la pena inflitta dal giudice nei confronti di Michele Ferrante, 39enne di Capaci. La telefonata di un informatore, dall'accento calabrese, aveva permesso di individuarlo e fermarlo nei pressi della rotonda Oreto con un chilo di cocaina

Si aprono le porte del carcere per un corriere della droga. Il gip del Tribunale di Palermo Nicola Aiello ha condannato a 4 anni il 39enne Michele Ferrante, nato e residente a Capaci, accusato del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo era stato fermato nel dicembre 2015, nei pressi della rotonda di via Oreto, dopo la soffiata di un anonimo dal forte accento calabrese. 

L’informatore aveva anticipato il passaggio di un’auto con dello stupefacente nascosto all'interno di un vano. Il 39enne, una volta fermato, ha lasciato trasparire tutto il suo nervosismo, costringendo gli agenti a perquisire l'auto da cima a fondo. All’interno di un vano sopra la ruota posteriore destra ricavato con un apposito foro del "lungherone", c’era infatti poco più di un chilo di cocaina. Ferrante, sottoposto agli arresti domiciliari sino alla celebrazione del processo di oggi, sarà quindi trasferito in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento