Cronaca

"Progetti scolastici realizzati favorendo marito e figlia", preside condannata a un anno

Claudia Corselli, in passato in servizio all'istituto compressivo Guttuso di Villagrazia di Carini e poi trasferita al Duca degli Abruzzi, ha patteggiato la condanna a un anno (pena sospesa)

Una dirigente scolastica è stata condannata per abuso d’ufficio, per aver favorito l’azienda di viaggi del marito e per aver fatto nominare la figlia come consulente esterna. Ha patteggiato la pena di un anno (pena sospesa) Claudia Corselli, in passato in servizio all’istituto compressivo Guttuso di Villagrazia di Carini (sospesa per due mesi nel 2014) e poi trasferita al Duca degli Abruzzi di via Emerico Fazio.

La vicenda ruota attorno al progetto scolastico "Staffetta 4x100 misti" finanziato dal ministero dell’Istruzione e relativo agli anni 2011, 2012 e 2013. Nell’ambito dell’iniziativa la dirigente scolastica, assistita dagli avvocati Giovanni Di Benedetto e Ida Giganti, è stata indagata per aver fatto scegliere l’azienda del suo compagno per tutti gli spostamenti necessari. 

Il marito e la figlia della preside, assistiti dall'avvocato Fabio Ferrara, sono stati rinviati a giudizio e dovranno rispondere del reato di concorso in abuso d'ufficio. La vicenda venne scoperchiata dall’ispezione dell’Ufficio scolastico regionale sulle irregolarità nella gestione di due progetti finanziati con fondi ministeriali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Progetti scolastici realizzati favorendo marito e figlia", preside condannata a un anno

PalermoToday è in caricamento