rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Diplomati, laureati, giovani e non: la carica dei 18.500 per un posto da netturbino alla Rap

Chiuso il bando, al termine del concorso saranno 306 gli assunti. La maggior parte dei partecipanti ha la terza media, ma c'è anche una piccola percentuale di chi ha finito gli studi universitari. Ecco quali saranno le prossime fasi

Uno su 60 ce la farà. Alla fine sono 18.517 le domande arrivate alla Rap per il concorso che prevede l'assunzione di 306 operai. Il bando si è chiuso ieri. E l'azienda che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti in città ha stilato una mini statistica sull'identikit degli aspiranti netturbini.

Il candidato medio è un uomo ultratrentenne con la licenza media. L'81% delle istanze infatti è stato presentato da uomini. Il 30% dei partecipanti ha meno di 30 anni, il 34% fra i 30 e i 39 anni, il 25% dai 40 ai 49 anni, il 10% sono ultracinquantenni. Per quanto riguarda il titolo di studio, il 2% è laureato, il 12% possiede il diploma di scuola superiore, l'86% invece si è fermato alla terza media.

Il concorso si era aperto a fine dicembre e dopo le numerose domande arrivate nei primi giorni, l'azienda decise di dare un mese di tempo in più per partecipare. Adesso per redigere la prima graduatoria di merito, a parità di titoli, età (nati nello stesso giorno, mese e anno) e numero di figli a carico, sarà considerato l'ordine di invio delle domande. Un'eventualità probabilmente remota, ma non del tutto esclusa visto il numero di candidature.  Dopo la prima graduatoria, ne sarà redatta una intermedia formata dai primi 3.000 concorrenti i quali parteciperanno a una prova scritta con 50 domande a risposta multipla al termine della quale sarà compilata la graduatoria definitiva di merito. Successivamente verranno nominati i 306 vincitori del concorso. Ma altri 700 candidati rimarranno nella lista dei mille con la possibilità di essere ripescati nei mesi successivi.

Gli assunti saranno inquadrati come categoria J, il livello più basso, e avranno il compito di spazzare le strade e raccogliere i rifiuti. Lo stipendio sarà di circa 1.200 euro lordi al mese, con quattordicesima inclusa. Sono previste progressioni, la prima dopo due anni e due mesi di servizio.

"L'azienda è ben lieta di contribuire attraverso le suddette assunzioni a diminuire quell’indice mostruoso di disoccupazione in Sicilia. Il 98% delle candidature pervengono dall'Isola, pronti a trovare occupazione, nonostante il bando sia per un lavoro faticoso e pesante, come quello dell’operaio", dichiara Girolamo Caruso, amministratore unico di Rap.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diplomati, laureati, giovani e non: la carica dei 18.500 per un posto da netturbino alla Rap

PalermoToday è in caricamento