Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

"La più bella sarà siciliana", le tappe del concorso di bellezza 2016

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"La più bella sarà siciliana". Nicolò Mannino presidente di giuria. Mario Privitera, professionista ed esperto in organizzazioni di eventi musicali - moda - spettacolo, sta per tagliare il nastro del "via" dando così il lancio alla manifestazione "La più Bella: tratti di bellezza in terra di Sicilia... nel mondo" edizione 2016 (nella foto Mannino e Privitera). L'evento culturale che in queste ore vede aderire tantissime ragazze e giovani talenti pronti a far notare la loro bravura nel mondo dell'arte, dello spettacolo, della moda e canto, è di tiratura regionale e tocca già tre grosse province: Palermo, Caltanissetta, Catania. In scaletta vi è proprio di tutto: bellezza, moda, musica, cabaret, danza, cultura arte e un pizzico di divertimento costruttivo e sano.

Il calendario delle tappe è già pronto. Si parte con la prima il 25 giugno a Lascari, il 1 luglio a Trabia, il 2 luglio a Palermo, il 9 luglio a Zafferana Etnea, il 22 luglio a Caltanissetta, il 30 luglio a S. Michele di Ganzaria per chiudere ad Aci Catena, il 13 agosto in piazza. Mario Privitera proprio per dare quel valore aggiunto che sottolinea la massima trasparenza al concorso e la dovuta serietà e alta professionalità ha chiamato a presiedere la giuria nella serata finale del 13 agosto, Nicolò Mannino Presidente del Parlamento della Legalità Internazionale (nella foto Nicolò Mannino e Mario Privitera) il quale da anni è diventato sul territorio nazionale un forte e credibile punto di riferimento per una cultura di riscatto del nostro Paese, avendo dato vita a un movimento che porta avanti i valori della vita a partire dalla "bellezza" nell'essere "ambasciatori" di speranza e di libertà da ogni forma di violenza.

"Ho accettato l'invito a presiedere questa giuria - dice Nicolò Mannino - perché conosco la bravura e la caparbietà nel credere in ciò che fa di Mario Privitera. Sarò fiero di incoronare la "più bella" che in terra di Sicilia sa esprimersi con quella solarità e semplicità che caratterizza questa nostra regione". Nicolò Mannino non ha dubbi "Questa terra di Sicilia merita tanto e va presentata al mondo intero per eventi al positivo, mettendo in risalto la bravura dei giovani e principalmente credendo in loro e nella bellezza dei loro sogni". Mario Privitera sottolinea: "Per me è una passione, un impegno che porto nel mio cuore e nella mia anima e occuparmi di eventi al positivo che richiamano la bellezza della mia terra di Sicilia mi rende orgoglioso di essere figlio di questa terra".

E mentre noi scriviamo e incoraggiamo questa iniziativa, "la più bella" in terra di Sicilia già, si prepara a ricevere l'applauso di un caloroso pubblico che ad Aci Catena farà sentire tutto il suo calore e il suo incoraggiamento concorde che la più "bella" riceverà una grande opportunità nel realizzare un professionale calendario che mette in risalto quella bellezza siciliana e quella semplicità che sa di originalità. A Mario Privitera un plauso per averci creduto e per quanto farà per dare voce e visibilità alla positività della Sicilia, puntando sui giovani talenti. a Nicolò Mannino un "grazie" per aver accettato di presiedere una delicata giuria dove la "bellezza" per una sera prende voce e sarà faro di bellezza che sprigiona ottimismo da una regione che merita essere ricordata anche per fatti al positivo come questa».
Giuseppe Longo
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La più bella sarà siciliana", le tappe del concorso di bellezza 2016

PalermoToday è in caricamento