rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Regione / Tommaso Natale / Via Giuseppe Lanza di Scalea

Centri per l'impiego, scatta la prova scritta: in migliaia nella tensostruttura del Conca d'Oro

Sono in corso le selezioni per il reclutamento di 487 istruttori amministrativi nell'Isola. Il concorso è gestito dal Formez, ente curatore della procedura pubblica. In via Lanza di Scalea i candidati delle province di Palermo, Trapani e Agrigento

Prima giornata del maxi concorso per i Centri per l'impiego in Sicilia. Da questa mattina sono in corso le prove scritte per il reclutamento di 487 istruttori amministrativi nell'Isola. La selezione è gestita dal Formez, ente curatore della procedura pubblica. Nelle tre sedi di Palermo, Catania e Siracusa si è partiti con le prove scritte del concorso per selezionare 176 unità di personale a tempo pieno e indeterminato da inquadrare nella categoria C (profilo di istruttore amministrativo contabile). Le selezioni si protrarranno fino al 6 maggio e saranno articolate in 10 sessioni (due al giorno), con convocazione dei candidati alle 10 (sessione mattutina) e alle 15 (sessione pomeridiana).

A Palermo, in una delle prime vere giornate di caldo primaverile, i candidati stanno affrontando la prova all'interno di una tensostruttura allestita in via Lanza di Scalea, accanto al centro commerciale Conca d'Oro. Qui sono confluiti i candidati della Sicilia occidentale: province di Palermo, Trapani e Agrigento. Il Palaghiaccio di Catania è la meta per chi arriva dalla provincia etnea e da quella di Messina, mentre il sud-est dell'Isola è stato dirottato al Centro Fiera del Sud di Siracusa. Una selezione che per la sua organizzazione risulta alquanto complessa, data la mole di domande pervenute: in tutto 194 mila.

La prova scritta digitale consiste in un questionario a risposta multipla costituito da 60 quesiti su diritto amministrativo, diritto costituzionale, diritto regionale e ordinamento della Regione Siciliana, contabilità pubblica, ordinamento finanziario e contabile delle Regioni, lingua inglese e informatica. I candidati risultati idonei saranno sottoposti successivamente a una valutazione dei titoli di studio e di servizio posseduti, in base a quanto dichiarato nella domanda di ammissione al concorso. Nel dettaglio, per i Centri per l'impiego della Sicilia sono a concorso 1.024 posti di lavoro a tempo pieno e indeterminato.

Di questi, 487 diplomati da inserire nei profili professionali categoria C: 176 istruttori amministrativi contabili e 311 istruttori-operatori del mercato del lavoro. E ancora 537 laureati da inserire nei profili professionali categoria D: 119 specialisti amministrativi-contabili, 344 specialisti del mercato e dei servizi del lavoro, 37 specialisti informatici e statistici, 37 analisti del mercato del lavoro. Per questi profili è prevista una prova preselettiva per titoli finalizzata a individuare un numero di candidati, pari a 5 volte quelli messi a concorso, che sosterranno la successiva prova scritta, consistente nella somministrazione di 60 quesiti nelle materie di esame. Per i soli candidati che avranno superato la prova si procederà alla valutazione dei titoli di servizio. Alla selezione del personale dei Centri per l'impiego si aggiungono anche i concorsi per 100 laureati per il ricambio generazionale nell'amministrazione regionale e per 46 agenti del corpo forestale della Regione Siciliana.

Fonte: Dire
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri per l'impiego, scatta la prova scritta: in migliaia nella tensostruttura del Conca d'Oro

PalermoToday è in caricamento