rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
L'avviso

Concorsi, la Regione rinnova gli elenchi di esperti per le commissioni: domande entro il 17 febbraio

Possono chiedere l'iscrizione i dipendenti pubblici in servizio o in quiescenza con almeno 5 anni di anzianità nella qualifica, magistrati in pensione, liberi professionisti in possesso di laurea e iscritti ai relativi albi professionali da almeno 5 anni, docenti in servizio nelle università e nelle scuole statali di primo e secondo grado

C’è tempo sino al 17 febbraio 2022 per chiedere di essere inclusi nei nuovi elenchi di esperti per le commissioni giudicatrici dei concorsi della Regione, degli enti locali e delle società partecipate. Lo stabilisce l’avviso dell’assessorato regionale della Funzione pubblica e delle Autonomie locali, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana lo scorso 17 dicembre.

Anche i nuovi elenchi saranno regionali e provinciali, in relazione all'ambito operativo dell'ente interessato e saranno distinti per tipologie professionali. 
Possono chiedere l’iscrizione i dipendenti pubblici in servizio o in quiescenza con almeno cinque anni di anzianità nella qualifica, magistrati in pensione, liberi professionisti in possesso di laurea e iscritti ai relativi albi professionali da almeno cinque anni, docenti in servizio nelle università e nelle scuole statali di primo e secondo grado. Le istanze dovranno essere compilate e trasmesse con modalità esclusivamente informatiche, utilizzando la piattaforma https://elenchicommissariconcorsi.regione.sicilia.it attraverso Spid, firma digitale e pec.
 
"Dopo dieci anni – sottolinea l’assessore alla Funzione pubblica Marco Zambuto – il governo Musumeci ha avviato il rinnovo degli elenchi di esperti tra i quali scegliere, mediante sorteggio pubblico, i componenti delle commissioni giudicatrici dei concorsi. Gli ultimi approvati con apposito decreto, infatti, risalgono a gennaio 2012".  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsi, la Regione rinnova gli elenchi di esperti per le commissioni: domande entro il 17 febbraio

PalermoToday è in caricamento