Concerto Radio Italia, scatta il piano sicurezza: al Foro Italico non più di 44 mila persone

L’accesso avverrà attraverso alcuni varchi e il personale di controllo avrà il metal detector. Lungo l'elenco degli oggetti proibiti: dalle bottiglie alle lattine, dalle videocamere ai tablet, dalle aste per i selfie ai droni. Vietati anche i sacchi a pelo

Davanti al palco non più di 44 mila persone e una lunga lista di oggetti vietati: dalle aste per i selfie alle trombette da stadio passando per le lattine e le bottiglie di vetro. Scatttano le misure di sicurezza in vista del concerto di Radio Italia previsto per sabato al Foro Italico.

Corpo forestale impiegato al concerto, scatta lo stato d'agitazione

Il Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza ha stabilito che potranno accedere alla piazza fino a 44 mila persone. L’accesso avverrà attraverso alcuni varchi, in entrata e in uscita, e ogni persona sarà controllata (anche zaini e borse) dalle forze dell'ordine con metal detector. L'apertura dei varchi è prevista per le 13. Radio Italia ha inoltre predisposto uno spazio specifico a disposizione dei disabili "con un numero limitato di accessi non riservabili".

Mahmood, Mika e Irama per il concertone di Radio Italia al Foro Italico | Video

C'è poi una lunga lista di oggetti proibiti: trolley, bombolette spray, trombette da stadio, armi, materiale esplosivo, giochi pirotecnici, fumogeni, razzi di segnalazione, pietre, coltelli, oggetti da taglio, catene, bevande alcoliche, stupefacenti, veleni, sostanze nocive, materiale infiammabile, animali, aste per selfie e treppiedi, ombrelli, power bank, strumenti musicali, penne e puntatori laser, droni e aeroplani telecomandati, lattine, bottiglie di vetro, borracce di metallo (le bottiglie in plastica sono consentite solo se private del tappo). E ancora sono vietati: apparecchi per la registrazione di audio e video, macchine fotografiche professionali o semiprofessionali, videocamere, gopro, Ipad e tablet, biciclette, skateboard, pattini, overboard, tende e sacchi a pelo. Vietato anche accedere all'area del concerto in stato di ebrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, esporre materiale che ostacoli la visibilità agli altri spettatori, che interferisca con la segnaletica di emergenza o che, comunque, sia di ostacolo alle vie di fuga; svolgere qualsiasi genere di attività commerciale che non sia stata preventivamente autorizzata, avere atteggiamenti aggressivi nei confronti del personale addetto al controllo; danneggiare o manomettere in qualsiasi modo strutture, infrastrutture e servizi dell’impianto; arrampicarsi su balaustre, parapetti, divisori e altre strutture non destinate alla permanenza del pubblico, stazionare su percorsi di accesso e di esodo e su ogni altra via di fuga.

La zona interessata dall’evento verrà chiusa al traffico sin dalle 7 del 29 giugno. L’accesso all’area sarà consentito a partire dalle 13.Non è prevista l'installazione di maxi schermi in altre zone della città.

Il prato del Foro Italico verrà suddiviso in tre macro settori: il primo collocato sul lato est, direzione piazza S.Erasmo, in area prossima al palco, al quale potranno accedere 2.000 persone munite di appositi accrediti; il secondo collocato sulla porzione centrale del prato del Foro Italico, cui potranno accedere in totale 8.250 spettatori; l'ultimo collocato sul fronte ovest, direzione Porta Felice, che avrà una capienza totale di 33.750 persone. I settori saranno transennati e caratterizzati da varchi di accesso presidiati (un varco per il settore 1, 6 varchi per il settore 2, 11 varchi per il settore 3).  Per l’accesso ai settori 1 e 2 sono previsti due siti di prefiltraggio: uno in piazza Tonnarazza e l’altro in via Lincoln, altezza via Cervello. All’interno del settore 2 è prevista, altresì, un’area riservata allo stazionamento delle persone con disabilità nonchè la presenza di bagni chimici dedicati. Al settore 3 si potrà accedere attraverso due siti di prefiltraggio, istituiti in piazza Kalsa e Foro Umberto I (altezza Porta Felice). I quattro siti di prefiltraggio prevedono varchi in entrata non scavalcabili e
presidiati da forze dell’ordine e personale steward, dotati di conta persone e metal detector, che effettueranno controlli a zaini e borse.
All’interno dei Settori verranno collocate apposite colonnine per l’erogazione di acqua potabile nonché un numero congruo di bagni
chimici (10 nel settore 20 di cui 2 WCH nel settore 2 e infine 40 di cui 4 WCH nel settore 3). Saranno presenti, altresì, ambulanze medicalizzate e di base, 4 posti medici attrezzati e squadre di soccorritori.

Saranno posizionati dei blocchi in cemento (individuabili da segnali lampeggianti e strisce catarifrangenti) per precludere il transito alle autovetture nelle seguenti aree: Foro Umberto I ( altezza piazza Tonnarazza), via Lincoln (dopo bar Rosanero), piazza Kalsa, salita Mura delle Cattive, Porta Felice. Sono stati istituiti, inoltre, idonei parcheggi per i pullman organizzati che, dopoil trasbordo dei partecipanti allo spettacolo, potranno sostare nelle seguenti aree: via Adamo/viale dei Piccioti, parcheggio “Basile”, parcheggio “Nina Siciliana”.

Per tutta la durata dell’evento, sarà vietata la commercializzazione di bevande alcoliche e bevande in contenitori di vetro e alluminio, nelle seguenti vie: corso Vittorio Emanuele ricompreso tra via Roma e Porta Felice; piazza Marina; via Cala; Foro Umberto I; Zona piazza Kalsa; Via Lincoln; zona stazione centrale (piazza Giulio Cesare); piazza S. Erasmo; piazza Fonderia. Inoltre, verranno istituiti divieti di sosta con rimozione coatta dalle 14 del  26 giugno alla mezzanotte di domenica nei seguenti tratti viari: Foro Umberto I –intero tratto, ambo i lati; via Cala–tratto compreso tra Foro Umberto I e via dei Cassari; intera piazza Capitaneria di Porto; intera via Lincoln; intera piazza Tonnarazza; intera via Caletta Sant’Erasmo; intera via Padre Messina, compresa la carreggiata laterale prospiciente l’edificio religioso, piazzetta Porta Reale, intero slargo intera via Butera, ambo i lati; intera via Torremuzza, ambo i lati; intera via N.Cervello, ambo i lati; salita Santi Romano, intero tratto, ambo i lati; intera piazza Kalsa, zona rimozione ambo i lati dalle 7 di venerdì alle 6 di domenica. L’intera carreggiata, direzione Messina, di Foro Umberto I sarà riservata al transito dei mezzi di pubblico soccorso e delle forze dell’ordine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

  • Piazza di Mondello, chiuso ristorante: "Bagno senza sapone e lavoratori in nero"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento