rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Radio Italia: ad aprire il concerto del Foro Italico Giulia Penna, sul palco anche i Tre Terzi

La cantante, artista di Web Stars Channel, presenta il suo nuovo singolo "Shake". La band palermitana invece scalderà la folla con il brano "Mal d’Africa"

Tutto pronto per il grande concerto di Radio Italia di domani a Palermo. Durante il pre-show, ad aprire l’evento al Foro Italico sarà la cantante e creator Giulia Penna, artista di Web Stars Channel salita alla ribalta negli ultimi anni per successi come "Dietro di me" e "Sempre bene", hit da oltre quattro milioni di visualizzazioni complessive su YouTube.

Stop alla Ztl e Foro Italico chiuso al traffico

Giulia porterà sul palco di Radio Italia Live - Il Concerto, evento gratuito realizzato da Radio Italia grazie alla collaborazione con il Comune di Palermo,  il suo nuovo singolo "Shake", canzone dedicata all’estate che ha sfondato il milione di contatti in meno di una settimana. L’appuntamento con il pre-show è previsto alle 19.30, mentre alle 20.30 inizierà il grande spettacolo presentato da Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, trasmesso in diretta su Radio Italia, su Radio Italia TV e in streaming su radioitalia.it. In chiaro, andrà in onda su Real Time, canale 31.

Scatta il piano sicurezza: al Foro Italico non più di 44 mila persone

Tre Terzi Mal D'Africa-3Nel corso del pre show si esibiranno anche i Tre Terzi. La band palermitana porterà sul palco il nuovo brano “Mal d’Africa”, appena uscito e accompagnato dal videoclip (prodotto da Patridà Records, con le riprese di Pietro Vaglica, Mauro Messina, Giovanni Busetta) girato per le strade di Palermo. "L'obiettivo di questo video è quello di abbattere e superare, attraverso la musica e il testo della canzone, le barriere che dividono popoli ed etnie”, racconta Claudio Terzo, voce della band palermitana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Radio Italia: ad aprire il concerto del Foro Italico Giulia Penna, sul palco anche i Tre Terzi

PalermoToday è in caricamento