Corpo forestale impiegato al concerto di Radio Italia, scatta lo stato d'agitazione

Dovranno affiancare altre forze di polizia per garantire la sicurezza durante l'evento. La decisione non è andata giù al personale. I sindacati: "Sono quasi sessantenni e non percepiranno l’indennità di ordine pubblico"

Corpo forestale della Regione chiamato a garantire la sicurezza al concerto di Radio Italia, in programma al Foro Italico. Scatta lo stato d'agitazione del personale con qualifica di polizia giudiziaria e pubblica sicurezza: "Partecipando 'in concorso', non percepirà l’indennità di ordine pubblico prevista per le forze di polizia", denuncia il Cobas-Codir.

"L’Amministrazione forestale, priva di qualsivoglia progetto di rilancio e di un serio piano di assunzioni da parte della politica, a fronte dell'impossibilità di potere garantire i servizi strategici sul territorio - denunciano i sindacati - statutariamente previsti, chiede però ai 'reduci' ancora in servizio (spesso sessantenni, magari con il grado di ispettore superiore) di svolgere mansioni più adatte ai più giovani con il grado di agente o assistente delle altre forze di polizia, rischiando di esporre il personale alla frustrazione per l'esecuzione di servizi a nostro avviso incompatibili con il grado e l'anzianità possedute".

Il sindacato più rappresentativo del pubblico impiego regionale ritiene questo genere di servizi incompatibili con lo status quo: "La situazione è diventata sempre più intollerabile, soprattutto alla luce di promesse mai mantenute di un rilancio del Corpo a cominciare dall’indizione di un concorso per agenti che si aspetta ormai da decenni". Il personale 'in divisa' del Corpo forestale della Regione conta attualmente 509 unità dislocate su tutto il territorio della Regione Siciliana (un terzo di quanti previsti dalla pianta organica): 498 di loro hanno quasi sessantenni, una parte sono impiegati in servizi amministrativi per motivi sanitari, mentre 63 sono Commissari (grado di ufficiale) e quindi esentati dal servizio d'ordine. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Cobas-Codir chiede un incontro urgente al prefetto di Palermo, Antonella De Miro, per discutere della stato in cui versa il corpo forestale della Regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, coinvolto il cantante De Martino: morto un sessantenne

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Apre a Palermo l'Antica pizzeria da Michele, dopo Napoli è l'unica del Sud Italia

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Maestra positiva al Covid e classe d'asilo in quarantena, i genitori: "Comunicazione arrivata tardi"

  • Condannato a 5 anni il questore di Palermo: "Caso Shalabayeva, fu sequestro di persona"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento