Zen, Conad dona 700 colombe e 700 uova di Pasqua gli alunni della scuola Falcone

L'iniziativa benefica dell'azienda della Gdo punta a regalare un sorriso ai bambini e alle loro famiglie che abitano ai margini delle città. Il direttore Vittorio Troia: "Restiamo accanto ai bambini anche quando la scuola è chiusa"

“Sarà una Pasqua diversa, sottotono, con milioni di famiglie costrette a stare chiuse in casa in tutta Italia aspettando che finisca l’isolamento. Ma questo non vuol dire che non può esserci spazio per la solidarietà e per un po’ di… dolcezza”. Così Vittorio Troia, direttore Conad PAC2000A divisione Sicilia, commenta la decisione di donare centinaia di uova e di colombe ai piccoli alunni della scuola Falcone dello Zen.

Un piccolo gesto concreto, di solidarietà e di affetto, che vuole dare un segnale di speranza a chi vive questo momento di grande crisi aggravato anche da condizioni socioeconomiche difficili. Ieri Conad ha consegnato oltre 700 uova di cioccolato e altrettante colombe pasquali direttamente a Daniela Lo Verde, dirigente della scuola Giovanni Falcone. Un dono fortemente voluto da Conad, gruppo leader nel sud Italia, per contribuire a regalare un sorriso ai bambini e alle loro famiglie che abitano ai margini delle città.

“In un momento di grande tristezza - commenta Daniela Lo Verde - in cui si fa molta fatica ad andare avanti, ogni alunno della nostra scuola riceverà un uovo di Pasqua e una colomba. Desidero pertanto ringraziare Conad perché ancora una volta si è dimostrata sensibile e vicina ai nostri bambini”. Il Gruppo Conad è da anni al fianco dell’Istituto del quartiere San Filippo Neri, dove ha organizzato anche eventi sportivi con i grandi campioni della scherma e dove, grazie a diverse iniziative, ha contribuito a rinnovare il materiale didattico danneggiato o trafugato dopo i raid vandalici subiti negli scorsi anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Questo gesto – spiega Vittorio Troia – assume un doppio significato per noi. Prima di tutto cerchiamo, con quello che possiamo, di stare vicino ai bambini dello Zen anche quando la scuola è chiusa. Contemporaneamente, ci auguriamo che possano festeggiare la Santa Pasqua in maniera serena, nonostante le difficoltà che tutti stiamo vivendo”. Per evitare gli assembramenti e in linea con le disposizioni del Dpcm per evitare la catena dei contagi, l’amministrazione scolastica consegnerà a scaglioni i doni di Conad.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci gela tutti: "Prima o poi arriveremo alla chiusura totale"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • In strada contro il Dpcm: ai Quattro Canti scoppia la guerriglia

  • Covid, via libera dalla Regione al disegno di legge per la ripresa delle attività economiche

  • Arancine, panelle e blatte: chiusa rosticceria abusiva nel cuore di Boccadifalco

  • Uno tira l'altro, la rosticceria che vince: ecco quali sono i migliori calzoni fritti di Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento