Cronaca Zen

Passeggiate musicali, danza e street food: così il Comune richiama i turisti nelle periferie

Zen, Brancaccio e Danisinni diventano teatro di due progetti di "turismo esperienziale". I visitatori verranno coinvolti nella lettura di brani e invitati a dipingere e a ballare, ma anche ad assaggiare i cibi che fanno parte della tradizione gastronomica

Danisinni - foto Rossella Puccio

Attrarre i turisti anche in zone della città che sono fuori dai circuiti tradizionali come Zen, Brancaccio e Danisinni. E' lo scopo del Comune, che lancia i primi due progetti di "turismo esperienziale".

Il primo si chiama "Girocavallo" ed è presentato dall’associazione turistica culturale sportiva Città dell’Arte. Prevede tre passeggiate musicate e teatralizzate nei quartieri: Zen, Brancaccio e Danisinni. I turisti verranno coinvolti nella lettura di brani e invitati a dipingere e a ballare, con assaggio finale di cibi da strada.

Il secondo è "Oltre i Margini: Urban Walking per le vie di Brancaccio un Museo a cielo aperto tra Arte Gioco e Cultura", presentato dall’associazione Centro di Accoglienza Padre Nostro Ets. Prevede passeggiate all'interno del quartiere di padre Puglisi. I turisti saranno coinvolti in esperienze di street art, degustazione cibo da strada, con preparazione dei prodotti e laboratori teatrali.

"L’obiettivo - spiegano dal Comune - è quello di migliorare la qualità dell’accoglienza turistica riducendo la pressione sul centro storico, valorizzando porzioni di territorio alternative ai soliti itinerari turistico-culturali per far esplorare ai turisti luoghi meno conosciuti, fuori dai consueti standard, per conoscere le risorse locali e le esperienze pratiche che si attuano sul territorio, attraverso percorsi di turismo esperienziale che consentano di scoprire l’aspetto più genuino della città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passeggiate musicali, danza e street food: così il Comune richiama i turisti nelle periferie

PalermoToday è in caricamento