Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Carte d'identità, oltre 2 mesi per il rinnovo: al Comune tempi d'attesa biblici per il Covid

Il 30 aprile scade la proroga del ministero dell'Interno ma, giorno dopo giorno, aumentano gli utenti rimasti in coda virtuale. A giugno i primi appuntamenti disponibili per chi si prenota online ora. Il consigliere Susinno presenta un'interrogazione. Giambrone: "Rinnovo assicurato per casi urgenti o esigenze particolari"

Oltre due mesi per rinnovare una carta d'identità. Tempi d'attesa biblici per prenotare un appuntamento all'ufficio Anagrafe del Comune e nelle postazioni decentrate sparse nei quartieri della città.

Il 30 aprile scade la proroga concessa dal ministero dell'Interno per l'emergenza Coronavirus e, giorno dopo giorno, aumentano gli utenti rimasti in coda virtuale. Lo denuncia, tra gli altri, anche il consigliere Marcello Susinno che ha presentato un'interrogazione al sindaco per chiedere "chiarimenti" sul "numero delle Carta d’identità rilasciate" e su quali "interventi saranno attivati per superare tale criticità". "Capisco le difficoltà legate alla pandemia - sottolinea il consigliere di Sinistra Comune - ma l'amministrazione deve ridurre i tempi medi di attesa".  

Per evitare assembramenti negli uffici il Comune ha introdotto l'obbligatorietà delle prenotazioni online. Il personale però non riesce a smaltire le richieste degli utenti e così sul sito del Comune, per chi si prenota ora, le prime date disponibili sono a giugno inoltrato. Qualche esempio? Alla postazione decentrata di Pallavicino il primo slot libero è il 9 giugno; in quella di Resuttana San Lorenzo il 15 giugno. 

Il motivo? Causa Covid, gli impiegati sono stati messi in smart working e gli uffici si sono svuotati. "Le restrizioni e alcuni casi di positività riscontrati tra i dipendenti - spiega Fabio Giambrone, assessore con delega al Personale - ci hanno pure costretti a chiudere gli uffici. Che ci siano tempi lunghi è fuor di dubbio ma dobbiamo contestualizzare il momento che viviamo, caratterizzato dalla pandemia. Quando la curva dei contagi lo consentirà cercheremo di aumentare il numero di addetti in presenza". 

Tra gli utenti però c'è chi teme che la scadenza dei documenti possa impedire la partecipazione a concorsi, trasferte di lavoro o per salute, attivazione di servizi. "Il Comune - sostiene Giambrone - assicura il rinnovo dei documenti per chi ha casi urgenti o esigenze particolari, come prenotazioni o biglietti aerei". 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carte d'identità, oltre 2 mesi per il rinnovo: al Comune tempi d'attesa biblici per il Covid

PalermoToday è in caricamento