menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Comune fissa gli obiettivi per Rap: differenziata al 30% entro il 2022 e nuovi appalti del "porta a porta"

Approvato dalla Giunta comunale il piano triennale degli obiettivi strategici. Dai centri di raccolta al "soccorso" delle altre aziende comunali: ecco come si punta al miglioramento dei servizi. A Bellolampo altri 6 mesi di autonomia con la chiusura della sesta vasca

Le intenzioni sono buone: 30% di raccolta differenziataentro il prossimo anno, anche tramite l’attivazione di altri Centri comunali di raccolta; rafforzamento del sistema "porta a porta"; potenziamento delle raccolte specifiche legate a settori produttivi particolari: mense, mercati e ristoranti per l’umido, locali della “movida” per il vetro, esercizi commerciali per carta e cartone.

Adesso però la Rap è attesa alla prova del campo per mettere in atto il Piano triennale 2020-2022 degli obiettivi strategici, approvato dalla Giunta comunale. "L’assegnazione degli obiettivi alla governance di Rap - spiega l’assessore Sergio Marino - si concilia con le prospettive di superamento delle criticità della raccolta degli ultimi mesi, dopo la definizione della procedura per la chiusura della sesta vasca di Bellolampo. Un risultato frutto di una proficua collaborazione istituzionale con la Regione, che speriamo prosegua per l’utilizzo delle risorse finanziarie per il settore dei rifiuti in particolare per la raccolta differenziata; mentre restiamo in attesa della definizione della gara della settima vasca di competenza della Regione".

Lunedì scorso il dipartimento regionale Acque e rifiuti ha approvato l’ampliamento della volumetria della sesta vasca, consentendo quindi un ulteriore conferimento di 115 mila tonnellate di rifiuti, oltre le 25 mila già autorizzate ad ottobre. "Un risultato che ci permetterà di tornare a portare i rifiuti a Bellolampo per circa 6 mesi" afferma il presidente della Rap Giuseppe Norata.

Per quanto riguarda gli obiettivi della Rap, la Giunta comunale si è focalizzata su quelli legati all’aumento della differenziata e al miglioramento dei servizi, anche in sinergia con le altre aziende partecipate. Il primo riguarda infatti l'attivazione di almeno un appalto "in house orizzontale", cioè affidato ad una delle altre aziende comunali.

Con 4 milioni appena stanziati dalla Regione, il Comune potrà acquistare nuovi mezzi per la differenziata: autocarri leggeri e pesanti, anche bivasca (per la raccolta simultanea di due frazioni separate), cassoni scarrabili e cassoni compattanti, carrellati. I Ccr saranno inoltre dotati, grazie ai finanziamenti regionali, degli impianti di pesa dei rifiuti che consentiranno di applicare lo sconto del 30% sulla Tari (previsto già dal regolamento del 2014) a chi raggiunge il conferimento minimo annuo presso i centri di raccolta.

“I mezzi e gli strumenti che saranno trasferiti alla Rap - dice Norata asieme al direttore generale Li Causi - saranno interamente utilizzati per il potenziamento della differenziata, che renderà il servizio più efficiente e ridurrà i costi di gestione dei rifiuti. La realizzazione di nuovi Centri comunali di raccolta è una delle priorità che Rap ha in programma nel breve periodo: ai cinque già esistenti si aggiungeranno quelli non ancora finanziati di via Mongitore-Baronio Manfredi, del parcheggio Basile, di piazzale John Lennon e di via Assoro, zone particolarmente sensibili e oggi anche esposte a fenomeni incresciosi come l’abbandono illegale di ingombranti".

Gli altri obiettivi che dovrà centrare la governance di Rap entro il 2022 riguardano invece il potenziamento del polo impiantistico di Bellolampo, con la priorità che viene data all'efficientamento del Tmb e all’elaborazione del progetto definitivo dell’impianto di trattamento degli ingombranti.

“Si tratta di obiettivi certamente importanti - sottolinea il sindaco Leoluca Orlando - che sono però all’altezza delle competenze e professionalità della Rap, ma soprattutto sono in linea con le aspettative dei cittadini, sulla cui collaborazione dobbiamo necessariamente puntare. Siamo impegnati sulla tenuta finanziaria della Rap per migliorare la qualità del servizio ai cittadini e la funzionalità degli operatori ecologici".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento