Commercianti a caccia di nuovi spazi: al Comune 200 richieste per il suolo pubblico

Il dato è reso noto da Palazzo delle Aquile al termine della riunione periodica per analizzare l'andamento delle istanze. Circa 100 quelle accolte, una ventina di pratiche sono state rigettate per anomalie e criticità che potranno essere sanate dagli esercenti

Sono arrivate a quota ducento le richieste arrivate al Comune per nuove concessioni, o per l'estensione di concessioni già esistenti, relative all'occupazione di suolo pubblico da destinare a servizi di ristorazione e affini, inclusi bar, pub e attività turistico-ricettive. Il dato è reso noto da Palazzo delle Aquile al termine della riunione periodica per analizzare l'andamento delle istanze.

"Alla presenza degli assessori Leopoldo Piampiano e Giusto Catania - si legge in una nota - gli uffici hanno relazionato ed è emerso che il lavoro svolto in queste ultime settimane sta producendo i primi effetti positivi". 

Secondo il riepilogo del Comune, su quasi duecento istanze pervenute, "un centinaio ha avuto un esito positivo, mentre circa una ventina di pratiche sono state rigettate a causa di anomalie e criticità che potranno essere sanate dagli esercenti. Nei prossimi giorni ci sarà un’ulteriore accelerazione. Sono, infatti, in via di definizione alcune ordinanze sindacali che intervengono sulla pedonalizzazione temporanea di spazi urbani".

“Pur consapevoli delle difficoltà imposte dalle attuali condizioni di lavoro nella pubblica amministrazione – affermano Catania e Piampiano - stiamo sollecitando gli uffici affinché si produca un sforzo ulteriore per garantire le attività produttive, coniugando il rispetto del codice della strada e la ripresa economica della città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Annientata la Cupola di Cosa nostra: arrivano 46 condanne, inflitti oltre 4 secoli di carcere

Torna su
PalermoToday è in caricamento