Cronaca

Trattativa Stato-mafia, Orlando: “Il Comune sarà parte civile”

L'ha annunciato il Sindaco durante la festa Idv a Vasto: "Ho già dato l'incarico all'Avvocatura comunale. Sarebbe un segnale forte se lo facessero anche le città di Roma, Milano e Firenze"

Leoluca Orlando

Palermo si costituirà parte civile nel processo riguardante la presunta trattativa Stato-mafia. Lo ha detto questa mattina il sindaco Leoluca Orlando a Vasto, dove è in corso la festa di Italia dei Valori. "Nel febbraio del 1986, come Sindaco - afferma Orlando in un comunicato - partecipai alla prima udienza del Maxi-processo dove il Comune di Palermo si costituì Parte civile insieme al Governo Nazionale. La sentenza definitiva di quel processo - prosegue - confermata in Cassazione nel 1992 nel maxi, avrebbe provocato l'uccisione di Salvo Lima come rappresaglia mafiosa per mancata garanzia di impunità. A seguito di tale sentenza e di tale omicidio si sarebbe sviluppata la trattativa tra mafia e pezzi di Stato in competizione tra loro, per garantire impunità e potere a mafiosi e politici-mafiosi. Da Sindaco nel 1986 ho deliberato che l'Amministrazione Comunale dovesse presentare costituzione Parte civile in tutti i futuri processi di mafia celebrati a Palermo".

"Tornato Sindaco quest'anno - continua Orlando - ho già dato incarico all'Avvocatura Comunale di costituirsi Parte civile nel processo sull'ignobile trattativa Stato/Mafia che ha prodotto danni morali e materiali alla nostra Città. Oggi sarebbe un segnale forte e coerente la costituzione di parte civile del Governo nazionale, così  come nel 1986 ha fatto il Governo nazionale del tempo. E sarebbe un segnale forte la costituzione di parte civile delle città di Roma, Milano e Firenze dove si sono consumati gravissimi attentati organizzati in pieno svolgimento di quella vergognosa trattativa.
Sono stati attentati che hanno portato terribili lutti e gravissimi danni al patrimonio artistico e storico delle città e di tutto il paese unendo nel dolore tutto il Paese. Spero e sono certo - conclude - che le nostre città saranno unite nel dare un segnale istituzionale chiaro rispetto al rigetto di qualsiasi trattativa con il crimine e con la violenza mafiosa".

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trattativa Stato-mafia, Orlando: “Il Comune sarà parte civile”

PalermoToday è in caricamento