Via libera a tutti i mercatini ma con regole anti Covid: tra stalli ricalcolati e "zone di calma"

Per ogni area di vendita viene rivisto il numero degli spazi che possono essere occupati e quelli da lasciare liberi. Individuate delle aree apposite per informare i clienti sulle procedure da seguire. All'ingresso posizionati cartelli anche in inglese. Tutte le novità

Il Comune conferma l'apertura di tutti i mercatini rionali, ma per ogni area di vendita viene rivisto il numero degli spazi che possono essere occupati. Per fare solo un esempio, il mercatino di viale Francia ha una "dote" di 138 posteggi. Di questi 89 sono autorizzati e 49 devono restare vuoti. E poi devono essere rispettate una serie di regole anti contagio. Alcuni oneri sono a carico dell'Amministrazione, altri degli esercenti. Le norme sono messe nere su bianco nella delibera che la Giunta ha approvato ieri. Il testo ha avuto il via libera su proposta 
del capo area Sviluppo Economico ed è sostanzialmente la “Presa d'atto della riapertura dei mercatini rionali giusta ordinanza del presidente della Regione Siciliana n. 25 del 13.06.2020”.

Un passo che si spera metta fine alle tensioni nate in alcuni mercatini. "Già oggi - dicono il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore alle Attività economiche, Leopoldo Piampiano - abbiamo registrato un netto miglioramento della situazione nei mercati rionali. La delibera di ieri, che non è altro che una presa d'atto della mutata situazione normativa, di fatto conferma l'apertura di tutti i mercati, dove speriamo che non si ripetano situazioni di pericolo per la salute dei cittadini". 

mercatini-4

"Visto l'accordo della Conferenza Governo/Regioni dell'11 giugno scorso - che determina le linee guida per la riapertura delle attività di commercio al dettaglio su aree pubbliche (mercati e mercatini degli hobbisti) - e considerate le indicazioni del sindaco e dell’assessore alle Attività Economiche intervenute nella videoconferenza del 17 giugno 2020, l'area dello Sviluppo Economico Servizio Suap – si legge nella delibera - a seguito dell'esame della localizzazione, delle caratteristiche degli specifici contesti urbani, logistici e ambientali, della maggiore o minore frequentazione dell’area mercatale, ha previsto le necessarie misure da attuare negli attuali siti destinati allo svolgimento dei mercati sulla base delle predette linee guida".

Regole generali

- i mercati si terranno con l’orario 7/14, fatta salva la facoltà per gli operatori di autoridursi l’orario d’esercizio;

- l’accesso all’area mercatale è consentito ai soli clienti dotati di mascherine protettive e guanti e, nella logica della leale collaborazione, saranno messi a disposizione dei clienti che ne risultino sprovvisti mascherine e guanti monouso a cura degli operatori del mercato;

- la vendita dei beni usati potrà avere luogo nel rispetto delle prescrizioni specifiche per materia;

- dovranno essere osservate tutte le misure previste dalle disposizioni vigenti, in particolare dal Dpcm dell’11/06/2020 e relativi allegati e l’ordinanza del presidente della Regione Sicilia n25 del 13/06/2020 e dei relativi allegati nonché del “Vademecum Informativo sul Commercio al Dettaglio nelle Aree Pubbliche”, emanato dall'Ufficio di Gabinetto del Sindaco in data 18/05/2020, come integrato e modificato dai provvedimenti normativi intervenuti successivamente.

Oneri del Comune

- al fine di disciplinare al meglio il rispetto delle distanze interpersonali di sicurezza, saranno posizionate transenne e/o nastro segnaletico bicolore o altri strumenti idonei da collocarsi a cura dela Rap e del Coime alle 7 e da ritirare a cura delle medesime alle 14, nei luoghi indicati per ciascun mercato;

- verranno posizionati all'ingresso dei mercati dei cartelli, almeno in lingua italiana e inglese, per informare la clientela sui corretti comportamenti; al riguardo si provvederà, attraverso l'impiego della segnaletica mobile in dotazione alla polizia municipale, sulla quale si apporranno i cartelli informativi;

- deve essere garantita la diffusione di un appello sonoro, a cura della Protezione Civile, che indichi le regole da applicare con particolare riferimento al mantenimento della distanza sociale, all'obbligo di indossare le mascherine nonché all’obbligo di non indugiare oltre il tempo necessario per gli acquisti;

- le associazioni di volontariato, reclutate e coordinate dal servizio di Protezione Civile, effettueranno attività di informazione dei clienti nelle “zone di calma” individuate, per ciascun mercato;

- la ditta Proservice, già incaricata giusta procedura di gara del contingentamento degli accessi, provvederà alla consegna di copia del vademecum a tutti i concessionari dei mercati e vigilerà sull’ordinato accesso negli stessi affinché non si creino assembramenti.

Oneri dei concessionari

- ogni operatore deve effettuare una pulizia e igienizzazione quotidiana delle attrezzature prima dell'apertura del mercato;

- ciascun operatore deve rispettare il distanziamento interpersonale di almeno un metro dagli altri operatori anche nelle operazioni di carico e scarico;

- in ciascun posteggio gli operatori devono essere in un numero non superiore a due unità, al fine di garantire il distanziamento sociale tra di essi; gli stessi dovranno indossare mascherine atte a garantire la copertura di naso e bocca e per i generi alimentari guanti protettivi monouso;

- il distanziamento tra i banchi di vendita deve essere di almeno 2 metri, salvo che non si installino apposite superfici di separazione tra i posteggi (teli o altro dispositivo);

- l'operatore ha l'obbligo, per tutta la durata delle operazioni di mercato, di esporre al pubblico, l’autorizzazione in suo possesso, mediante cartello affisso alla struttura di vendita in posizione ben visibile;

- durante l'attività di vendita, ogni operatore commerciale deve provvedere a tenere distanziati i clienti dal banco e fra di loro nel rispetto dei principi del distanziamento sociale (almeno 1 metro), anche apponendo apposita segnaletica o nastro per creare un'area di rispetto, e deve inoltre segnalare con immediatezza il formarsi di eventuali assembramenti adoperandosi per la dispersione;

- in ogni banco devono essere messi a disposizione della clientela prodotti igienizzanti per le mani e deve esserci ampia disponibilità e accessibilità ai sistemi per la disinfezione, posizionando gli stessi accanto ai sistemi di pagamento;

- è preferibile adottare forme di pagamento elettroniche;

- in caso di vendita di abbigliamento devono essere messi a disposizione della clientela guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente per scegliere in autonomia, toccandola, la merce;

- è vietato il transito nelle corsie mercatali dei delegati degli operatori commerciali per incentivare le vendite degli stessi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Tamponi nelle scuole, l'Asp rende noto il calendario: ecco gli istituti coinvolti

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento