Orlando incontra studenti tunisini e palestinesi: "Palermo è capace di dialogo e confronto"

Si tratta dei giovani impegnati in un corso di doppia laurea tra la propria università di provenienza e quella di Palermo, dove studiano relazioni internazionali, migrazioni e diritti umani

Il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alle Politiche giovanili e alle Relazioni internazionali, Paolo Petralia Camassa, hanno incontrato stamani, a Palazzo delle Aquile, una delegazione di studenti provenienti dalla Tunisia e dalla Palestina, impegnati in un corso di doppia laurea tra la propria università di provenienza e quella di Palermo, dove studiano relazioni internazionali, migrazioni e diritti umani. Ad accompagnarli, la professoressa Serena Marcenò, delegata del rettore per l’Internazionalizzazione.

"Un incontro  - ha sottolineato il sindaco - che conferma la capacità di dialogo e di costruzione di relazioni istituzionali internazionali della città, anche in ambito accademico ad alto livello. Incontro e dialogo che contribuiscono in modo determinante alla crescita e all'arricchimento culturale dei nostri studenti e, più in generale, del mondo della cultura".

“La grande fortuna di Palermo – ha detto  l'assessore Petralia Camassa - è non solo quella di essere una città ospitale, ma anche di essere una città che regala la possibilità di crescere culturalmente e questo, per studenti che non vivono giornalmente il nostro territorio, è percepito e percepibile. Gli stessi ragazzi hanno confermato la sensazione di trovarsi in una città aperta, ospitale, che ti fa sentire a casa. Si conferma la prospettiva della crescita internazionale di Palermo, che va di pari passo con la crescita internazionale dell’Università”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento