menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comune, nasce il laboratorio di educazione ambientale

Lo scopo è realizzare "uno strumento di esplorazione e di ricerca per sviluppare attività sostenibili, un centro di servizi che sia promotore, ideatore ed attuatore di iniziative e progetti"

Educazione, Ambiente, Sostenibilità. Sono i temi affrontati nel corso di un convegno svolto a Villa Niscemi e organizzato dall'Arpa (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente), Laboratorio regionale Infea, l’ufficio scolastico regionale con il patrocinio del Comune di Palermo. Presenti, tra gli altri, il sindaco Leoluca Orlando, l’assessore comunale all’Ambiente Sergio marino, l’assessore regionale all’Agricoltura, Sviluppo rurale e Pesca, Antonello Cracolici e il direttore generale di Arpa Sicilia, Francesco Licata di Baucina.  

Nel corso della giornata, sono stati presentati i due protocolli d’intesa stipulati dall’Arpa, rispettivamente con il Comune e con l’ufficio scolastico regionale in tema di valorizzazione della biodiversità e della sostenibilità ambientale, per l’adesione di un percorso comune, attraverso il quale favorire scelte consapevoli da parte dei cittadini e indurre un nuovo equilibrato rapporto con l’ambiente, assumendo l’Educazione all’Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile come lo strumento più efficace per veicolare i principi e i paradigmi culturali della sostenibilità.

Il 21 aprile scorso, la Giunta comunale, su proposta del dirigente dell’ufficio Ambiente, ha approvato la delibera n.79  per la costituzione del laboratorio di Educazione Ambientale del Comune, approvando un protocollo d’intesa, valido tre anni e rinnovabile, con Arpa Sicilia, quale responsabile del L.ars Infea (Laboratorio Regionale Siciliano Informazione Formazione Educazione Ambientale). “Con il protocollo d’intesa siglato con l’Arpa – dichiarano Orlando e Marino - il Comune di Palermo entra nella rete dei laboratori nazionali e regionali. È un atto importante per sostenere l’educazione ambientale, in cui crediamo fortemente. La delibera, inoltre, è una dichiarazione di intenti della nostra amministrazione che, in materia ambientale, vuole promuovere la crescita di cittadini consapevoli negli atteggiamenti e nei comportamenti per un futuro sostenibile”.
 
La costituzione del laboratorio di Educazione ambientale del Comune di Palermo nasce dall’esigenza di realizzare uno strumento di esplorazione e di ricerca per sviluppare attività sostenibili, un centro di servizi che sia promotore, ideatore ed attuatore di iniziative e progetti di educazione ambientale, dove si promuovono e diffondono una serie di iniziative culturali, educative e sociali legate al territorio.

La valorizzazione della biodiversità, insieme alla sperimentazione e la diffusione di pratiche di sostenibilità ambientale, stanno alla base della promozione di una rete/laboratorio di Educazione Formazione Informazione Ambientale nella città di Palermo.

L’impegno comune è collaborare per creare il contesto idoneo a favorire l’attuazione di percorsi educativi e formativi rivolti prevalentemente ai giovani, in cui le tre istituzioni (scolastica, amministrativa ed ambientale) agiscono insieme, valorizzando ciascuna le proprie competenze, e aumentando l’efficacia dell’azione. Il quadro di riferimento è costituito dai contenuti della “Carta di Roma”, sottoscritta a novembre scorso dai Ministri dell’Ambiente e dell’Istruzione, a conclusione della 2^ Conferenza Nazionale dell’Educazione Ambientale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento