Parcheggi selvaggi in via Meli, da 2 anni s'attendono i dissuasori: "Delibera mai attuata"

I commercianti puntano il dito contro il Coime: "Non ha installato i dissuasori sul lato destro della strada". Sotto accusa anche l'amministrazione comunale: "Così viene preclusa la semipedonalizzazione prevista in un atto approvato dalla Giunta nel 2018"

Da due anni i residenti e i commercianti di via Giovanni Meli attendono l'installazione dei dissuasori sul lato destro del senso di marcia. Lo stabilisce una delibera della Giunta comunale (la numero 1340 dell'ottobre 2018), nei fatti mai attuata dal Coime, incaricata di posizionare i dissuasori per evitare i parcheggi selvaggi davanti a negozi e abitazioni.

La Giunta aveva deliberato infatti la semipedonalizzazione della storica arteria che collega piazza San Domenico alla Cala. Siamo in quello che una volta era il "cuore" del famoso quadrilatero di Sant’Eligio, il vecchio quartiere degli argentieri. Una strada oggi percorsa da molti turisti e cittadini. 

"Forse però l'amministrazione comunale non la ritiene così strategica se non ha controllato che il Coime desse seguito alla delibera approvata nel 2018. Oggi festeggiamo un compleanno sgradevole: due anni di lavori mai iniziati" fa sapere un gruppo di commercinati, che "da circa sei mesi ha firmato un documento, inoltrato all’assessore Giusto Catania, per l'istituzione dell’isola pedonale e di un centro commerciale naturale che rilanci il vecchio quartiere degli argentieri e degli orafi di cui ormai si è persa memoria. Dal Comune però - concludono - nessun cenno d'interesse".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento