Comune a corto di bagnini: 5 dipendenti disponibili a lavorare in piscina, ma non hanno il brevetto

E' questo l'esito dell'atto d'interpello, rivolto a tutti i comunali di categoria B. L'amministrazione cercava almeno 10 assistenti bagnanti, ma ne ha trovati solo la metà. Adesso dovranno conseguire il titolo per l'effettivo inquadramento

La piscina comunale

Il Comune cerca bagnini tra i ranghi dei suoi dipendenti, per sopperire alla mancanza di personale in piscina. Ne servirebbero almeno 10, ma dopo la selezione interna - avviata dall'ufficio Sport e impianti sportivi - ne sono saltati fuori solo 5. 

E' questo l'esito dell'atto d'interpello, rivolto a tutti i comunali di categoria B, anche non in possesso del brevetto, ma interessati al conseguimento. Dei cinque che hanno dato la loro disponibilità, due sono collaboratori pofessionali amministrativi, altri due collaboratori professinali dei sistemi informativi e uno è collaboratore professionale dei servizi scolastici.

"L'amministrazione, attese le improcrastinabili esigenze di servizio della piscina comunale, procederà all'attivazione della procedra di mobilità nel profilo professionale di assistente bagnante categoria B di 5 soggetti" si legge in una delibera approvata qualche giorno fa dalla Giunta Comunale. L'effettivo inquadramento dei bagnini avverrà dopo il conseguimento del brevetto rilasciato dalla federazione Nuoto o altro ente legalmente riconosciuto. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Belmonte, Bmw finisce fuori strada e prende fuoco: morti due ragazzi

  • Rovigo, palermitano strangola e uccide la moglie di 23 anni

  • Il duplice omicidio allo Zen, veglia notturna non autorizzata ai Rotoli: familiari allontanati

  • Produce documenti falsi per percepire il reddito di cittadinanza: denunciato

  • Mafia, sequestrato tesoro del boss Salerno: ci sono anche tabaccheria e focacceria

  • Pallavicino, prof rimprovera alunna: la mamma si fionda a scuola e lo schiaffeggia

Torna su
PalermoToday è in caricamento