rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Meno burocrazia e documenti in un click: il Comune aderisce a "Impresa in un giorno"

Intesa tra l'Amministrazione e la Camera di Commercio. La piattaforma permette agli interessati la trasmissione al Suap di tutte le tipologie di pratiche di competenza dello stesso Sportello e permette il pagamento degli eventuali oneri con PagoPA

Semplificare l'iter burocratico e rendere più facile fare impresa. E' lo scopo dell'accordo tra Comune e Camera di commercio Palermo ed Enna. Il Comune ha adottato la piattaforma "Impresa in un giorno" che permette agli interessati la trasmissione al Suap di tutte le tipologie di pratiche di competenza dello stesso Sportello, guidati da un sistema esperto che conduce l'utente alla formulazione finale della pratica, allegando tutti i documenti necessari e permettendo il pagamento degli eventuali oneri con PagoPA fino alla firma digitale della stessa e all’invio al Suap del Comune. Ulteriori benefici del sistema sono quello di coinvolgere tutti gli “enti terzi” quali le Asp, i vigili del fuoco, il Genio civile e tutti gli altri soggetti abilitati alla gestione telematica unificata, nonché la corretta costituzione del "Fascicolo informatico d’impresa" tenuto dalle Camere di Commercio e consultabile online dalle imprese nel cassetto digitale e che rappresenta un ulteriore strumento amministrativo di semplificazione per le diverse pubbliche amministrazioni coinvolte.

Per il sindaco Leoluca Orlando "si compie un ulteriore passo di 'cura' della città e del suo sistema imprenditoriale, grazie al sempre maggiore ricorso alle tecnologie digitali e informatiche. Grazie alla sinergia fra Suap, Camera di Commercio e Sispi, chi fa o vorrà fare impresa a Palermo potrà farlo con molta più facilità, in modo sicuro sotto tutti i punti di vista, dalla trasparenza alla tracciabilità, alla possibilità di non recarsi fisicamente presso gli sportelli".

Un sistema automatico di interscambio si interfaccerà con i sistemi della Sispi che permetteranno alla stessa di veicolare automaticamente le pratiche ai funzionari incaricati. Gli stati di avanzamento e gli esiti della pratica verranno poi comunicati, sempre telematicamente, agli interessati.

"Oggi più che mai in questa ormai lunga fase di emergenza sanitaria abbiamo la necessità di fare in modo che il sistema delle imprese possa semplificare i propri rapporti con la pubblica amministrazione - dice Alessandro Albanese, presidente Camera di Commercio Palermo Enna -. L'intesa raggiunta con il Comune di Palermo è indirizzata proprio in questo senso ed è rivolta a beneficio di tutti gli attori in campo. La Camera di Commercio di Palermo ed Enna implementa così l’utilizzo dell’applicativo Suap con il Comune di Palermo per migliorare tempi e modalità del procedimento di avvio e modifica delle attività imprenditoriali e velocizzare l'iter burocratico delle pratiche che riguardano le aziende".

L’assessore Leopoldo Piampiano ha sottolineato che quello di oggi "è una parte di un percorso più ampio sia sul fronte del dialogo con soggetti esterni come la Camera di Commercio, sia sul fronte della riorganizzazione dei servizi interni. Con InfoCamere si rafforza il sistema di “front-office” rivolto al dialogo ed alla interazione con i cittadini e le imprese, mentre a breve, ancora una volta grazie a Sispi, si procederà ad una ulteriore semplificazione ed automazione dei sistemi di gestione interna delle pratiche; un rafforzamento del back-office operativo sul fronte digitale e della organizzazione del lavoro, fondamentale per una ulteriore accelerazione delle pratiche e delle risposte".

La rete

A oggi il cosiddetto “network dei Suap in collaborazione con il Sistema Camerale” vanta l’adesione del 50% circa dei Comuni italiani, con più di 620 mila pratiche gestite annualmente, una copertura di 50 capoluoghi e città metropolitane e, più nello specifico, nel 2020 la Sicilia si colloca tra le prime quattro regioni d’Italia per numero di pratiche telematiche presentate sulla piattaforma (da 225 Comuni su 390) con una copertura territoriale sulla Città Metropolitana di Palermo che raggiunge ben 49 Comuni. Questo, per le imprese, si traduce in tempi più rapidi nella fase di presentazione delle proprie istanze Suap e, di conseguenza, costi più bassi.

I comuni del territorio di Palermo coinvolti Alia, Aliminusa, Altavilla Milicia, Altofonte, Bagheria, Balestrate, Baucina, Belmonte Mezzagno, Bisacquino, Borgetto, Caccamo, Campofiorito, Capaci, Carini, Casteldaccia, Cefalù, Cerda, Chiusa Sclafani, Ciminna, Cinisi, Corleone, Ficarazzi, Giardinello, Giuliana, Isnello, Isola delle Femmine, Lercara Friddi, Mezzojuso, Misilmeri, Monreale, Montelepre, Montemaggiore Belsito, Palazzo Adriano, Partinico, Piana Degli Albanesi, Prizzi, Roccamena, San Cipirello, San Giuseppe Jato, Santa Cristina Gela, Santa Flavia, Sciara, Termini Imerese, Terrasini, Torretta, Valledolmo, Ventimiglia di Sicilia, Villabate, Villafrati.

I comuni del territorio di Enna interessati: Calascibetta, Enna, Leonforte, Piazza Armerina, Pietraperzia, Regalbuto, Valguarnera Caropepe.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meno burocrazia e documenti in un click: il Comune aderisce a "Impresa in un giorno"

PalermoToday è in caricamento