Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Calatafimi / Via Vincenzo li Muli

Il Comune ricorda Pio La Torre con lo striscione “No Muos”

Il sindaco Orlando ha partecipato alla cerimonia commemorativa che si è svolta in via Li Muli, dove sono stati uccisi 31 anni fa il leader del Pci e Rosario Di Salvo. Poi esposto lo striscione simbolico dal Palazzo monumentale di Piazza Giulio Cesare

Lo striscione esposto dal Palazzo monumentale di Piazza Giulio Cesare

In occasione oggi del trentunesimo anniversario dell'uccisione di Pio La Torre e Rosario Di Salvo, l'Amministrazione comunale ha partecipato alla cerimonia commemorativa svoltasi sul luogo del duplice omicidio ed ha poi simbolicamente esposto uno striscione "No Muos" dal balcone del Palazzo monumentale di Piazza Giulio Cesare, sede dell'assessorato alla Partecipazione, per ricordare l'impegno per la pace e contro le installazioni militari del leader del Pci.

Il sindaco Leoluca Orlando, si è recato stamattina sul luogo dell'agguato, in via Li Muli. “Anche oggi – ha detto il sindaco Orlando – celebriamo il ricordo della memoria ricordando Pio La Torre e Rosario Di Salvo. Pur a distanza di trentuno anni, la denuncia di Pio La Torre contro la mafia, la criminalità organizzata, il malaffare e il nucleare resta di stretta attualità e attraverso la sua storia, le sue parole e le sua lotta politica, bisogna costruire il futuro e la legalità”.

LEGGI ANCHE: IL FIGLIO: "MIO PADRE ERA CONSAPEVOLE"

“Ancora oggi – ha aggiunto il primo cittadino palermitano – si pensa che la mafia sia qualcosa da combattere solo con la repressione, ma la mafia è un sistema di potere politico, economico, sociale, con le sue regole e infiltrazioni dentro lo Stato. Rosario Di Salvo e Pio La Torre ci hanno ricordato che la mafia è dentro queste istituzioni. Ma la Sicilia è la terra di questi uomini che si sono spesi contro i boss, non è la terra di Bagarella e Ciancimino". cerimonia la torre-2

La giornata del ricordo di Pio La Torre è poi proseguita al teatro Biondo con un convegno organizzato da Vito Lo Monaco presidente del centro studi Pio La Torre, seguito anche in diretta streaming da circa settanta scuole di tutta Italia. Successivamente, dal balcone del Palazzo Monumentale di Piazza Giulio Cesare, un grande striscione con la scritta "No MUOS - Palermo" è stato esposto, ricordando le grandi battaglie per la pace che hanno visto protagonista, agli inizi degli anni ottanta, la società civile contro l'installazione dei missili a Comiso. Un movimento di cui Pio La Torre fu animatore.

"Oggi è necessario ribadire la necessità di coniugare la difesa per il territorio con le battaglie antimafia e pacifiste – conclude il Sindaco - e la scelta del Comune di sostenere le battaglie della popolazione di Niscemi contro il Muos è una scelta proiettata allo sviluppo della Sicilia facendo memoria della grande lotta che Pio La Torre condusse in quegli anni con migliaia di
siciliani ed italiani”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune ricorda Pio La Torre con lo striscione “No Muos”

PalermoToday è in caricamento