Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Era il terrore di Cosa nostra, omaggio al capo della “Catturandi” Beppe Montana

A 33 anni dall'agguato avvenuto a Santa Flavia, il Questore ha ricordato il sacrificio del commissario deponendo una corona di alloro laddove venne ucciso. "La sua onestà e le sue abilità professionali fanno di lui, ancora oggi, uno dei principali punti di riferimento"

L'omaggio al commissario Beppe Montana

Era il terrore dei mafiosi ai quali dava la caccia senza sosta. Tanto che Cosa nostra, nell’ormai lontano 28 luglio 1985, decise di ucciderlo barbaramente per interrompere la sua azione di contrasto alla malavita organizzata. E’ stato ricordato oggi il commissario Giuseppe Montana, trucidato al rientro da una gita in barca a Porticello. Nel giorno della trentatreesima commemorazione del capo dalle Catturandi della Squadra Mobile, il Questore Renato Cortese - dopo la scoperta di una stele in marmo a dedicata a Montana - ha deposito una corona d’allora nel luogo dell’attentato: "Onestà ed abilità professionali non comuni fanno di lui, ancora a distanza di tanti anni, uno dei principali punti di riferimento e di esempio per tutti".

beppe montana-2"Montana - ha dichiarato il sindaco Orlando - faceva parte di un formidabile gruppo di investigatori coraggiosi e di talento. Un gruppo che, in anni in cui spesso la mafia aveva il volto delle istituzioni, riuscì a raggiungere importanti risultati arrestando tanti latitanti ed esponenti di spicco delle cosche mafiose. Montana fu anche un precursore di quell'approccio ‘sociale’ alla lotta alla mafia che aveva ed ha nell'educazione dei giovani un punto cardine. Fu infatti tra i primi a comprendere l'importanza di una presenza anche delle forze dell'ordine nelle scuole per la divulgazione e la promozione della cultura della legalità. Tutto questo, con tanti uomini eccezionali che furono vittime della violenza mafiosa, favorita anche dal clima di isolamento e ostilità che una parte delle istituzioni non nascondeva di fronte all'impegno contro la mafia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era il terrore di Cosa nostra, omaggio al capo della “Catturandi” Beppe Montana

PalermoToday è in caricamento