Rapina alle poste con clienti in ostaggio, la storia del carabiniere ucciso con un colpo di pistola al cuore

Commemorato Antonio Enrico Monteleone, il brigadiere palermitano ucciso a Isola delle Femmine a 34 anni in una mattina di fine novembre del 1985

Antonio Monteleone

Antonio Enrico Monteleone era nato a Palermo, si arruolò ad appena 20 anni e a 34 fu trasferito a Isola delle Femmine. E' morto una mattina di fine novembre. Era il 1985. Un anno e mezzo dopo il trasferimento, dopo aver accompagnato le figlie a scuola, giunto in caserma, aveva sentito squillare l’allarme collegato con l’ufficio postale, a Isola, poco distante dalla caserma.

Si perecipitò di corsa per strada insieme ad un collega, e in pochi minuti arrivò davanti all’ufficio postale dove i malviventi avevano appena completato la rapina e stavano per darsi alla fuga facendosi scudo con alcuni clienti presi in ostaggio.

Di fronte ai rapinatori, Monteleone si rifiutò di consegnare l’arma d’ordinanza e si scagliò contro i malviventi ingaggiando una violenta colluttazione durante la quale fu raggiunto al cuore da un colpo di pistola. Monteleone si arrese in ospedale dopo qualche ora di agonia.

In occasione del 33° anniversario della morte, Antonio Enrico Monteleone, medaglia d’Oro al Valor Militare alla Memoria, è stato commemorato con una messa nella chiesa Madre Santissima delle Grazie di Isola delle Femmine. Alla commemorazione hanno partecipato il comandante del gruppo carabinieri di Palermo, il tenente colonnello Antonio Caterino, il comandante della compagnia di Carini, capitano Rolando Gabriele Tommasini, i militari della compagnia, i familiari del decorato e la rappresentanza dell’associazione nazionale carabinieri. Nel 2015 a Monteleone è stata intitolata la stazione carabinieri di Isola delle Femmine.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Miglior street food di Palermo, arriva Alessandro Borghese con i suoi "4 Ristoranti"

  • Incidente a Belmonte, Bmw finisce fuori strada e prende fuoco: morti due ragazzi

  • Morte di Giuni Russo, le rivelazioni di Donatella Rettore in tv e la polemica: "Non dice la verità"

  • Via Maqueda, colpito alla testa mentre passeggia: grave 33enne

  • Rovigo, palermitano strangola e uccide la moglie di 23 anni

  • Mafia, sequestrato tesoro del boss Salerno: ci sono anche tabaccheria e focacceria

Torna su
PalermoToday è in caricamento