L'appello del comitato Malattie rare neurologiche: "Aprite il reparto di Neurochirurgia pediatrica"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"L'emergenza Covid ha portato alla creazione in pochissimi giorni di posti letto e reparti in vari ospedali di Palermo, ma ancora la Neurochirurgia pediatrica rimane un miraggio". A sollevare il problema è Cira Maniscalco, presidente comitato regionale Malattie rare neurologiche e neurochirurgiche e mamma di una bambina di 5 anni affetta da due malattie rare.

"A febbraio nel corso di una seduta della VI commissione dell'Ars alcuni manager si impegnavano a creare una manifestazione di interesse con altre aziende ospedaliere del Nord Italia - spiega - Attualmente non ci sono margini di realizzazioni in tempi brevi, rimane tutto congelato. Le famiglie adesso devono fare i conti non solo con il disagio economico nell'affrontare i 'viaggi della speranza' ma anche con il Covid che li costringe a posticipare le visite di routine".

Maniscalco chiede "l'apertura di un reparto di Neurochirurgia pediatrica, che ci sia la presa in carico di un neurochirurgo pediatrico nei confronti del bambino sia prima che dopo l'intervento chirurgico, che ci sia un team multidisciplinare in grado di poter seguire questi bambini dall'inizio alla fine del percorso diagnostico terapeutico e soprattutto una sala operatoria con anastesisti, rianimatori e medici che conoscono queste malattie rare. Penso - aggiunge - che non sia necessaria questa manifestazione di interesse, è come declassare le figure professionali dei nostri bravi medici! Credo invece che sia più opportuno dare la possibilità ai nostri medici siciliani di lavorare bene, dal momento in cui abbiamo ottime specialità ma le istituzioni non mettono i nostri medici nelle condizioni di poter lavorare bene!!i bravi medici ci sono! chiediamo un reparto e l'ampliamento dell'organico, tutto qui. Non stiamo chiedendo la luna, chiediamo il diritto alla salute e la dignità dei pazienti pediatrici".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento