Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare

Pescatori reclusi in Libia, lettera al presidente Mattarella e al ministro Di Maio: "Liberateli"

I comitati "Partecipazione Libera" ed "Esistono i Diritti" l'hanno consegnata nelle mani del prefetto. "Fate di tutto possano riabbracciare le loro famiglie entro Natale"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Liberateli": è questo il titolo di un appello promosso dai comitati “Partecipazione Libera” ed “Esistono i Diritti”, che è stato consegnato questa mattina nelle mani del prefetto di Palermo.

L’appello sottoscritto da esponenti politici di tutti gli schieramenti è indirizzato al ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, e richiede che si sblocchi l’impasse a tutt’oggi determina la detenzione dei diciotto pescatori di Mazara del Vallo trattenuti in Libia. Contestualmente nei giorni scorsi è stata inviata una lettera, con i medesimi contenuti, al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

L’appello è stato promosso da Pino Apprendi, Alberto Mangano, Gaetano D’Amico e Antonino Martorana per il comitato “Esistono i diritti” mentre Eleonora Gazziano e Marco Traina per il comitato “Partecipazione libera”.

“Sono trascorsi oltre 100 giorni - dichiarano i dirigenti dei due comitati - dal sequestro dei 18 pescatori in Libia. Chiediamo al Presidente della Repubblica e al ministro degli Esteri l’impiego dei loro massimi poteri affinché i 18 uomini, colpevoli solo di svolgere il loro lavoro, possano riabbracciare le loro famiglie entro Natale”.

“Tutta la politica - continuano i promotori - si è unita in questo appello. È stato sottoscritto da esponenti della politica e della società civile oltre ogni divisione partitica o di schieramento. Quello che si erge oggi da Palermo è un coro unanime. Deve essere compiuto ogni sforzo per donare alle famiglie dei 18 pescatori un natale sereno grazie alla presenza dei loro cari”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescatori reclusi in Libia, lettera al presidente Mattarella e al ministro Di Maio: "Liberateli"

PalermoToday è in caricamento