rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Positivi o in quarantena per il Covid, cosa fare e come smaltire i rifiuti a rischio infettivo

Gli operatori della Ugri in seguito alla segnalazione da parte delle Asp o dei comuni di competenza si occuperanno del recupero attenendosi alle norme igieniche precauzionali raccomandate dal Ministero della Salute

Regole precise e inderogabili per il ritiro e lo smaltimento del rifiuto sanitario a rischio infettivo sia dei soggetti positivi al Covid che di quelli in quarantena. Così Ugri, grazie al personale altamente specializzato e formato, si occupa del ritiro dei rifiuti sia per i soggetti che rientrano nella categoria A (i positivi) sia quelli che appartengono alla categoria A1 (chi è in quarantena). 

Gli operatori, in seguito alla segnalazione da parte delle Asp o dei comuni di competenza territoriale, si occuperanno del recupero del rifiuto sanitario a rischio infettivo, attenendosi alle norme igieniche precauzionali raccomandate dal Ministero della Salute discendenti dalle normative europee e nazionali attualmente in vigore. "La Ugri assicura e certifica lo smaltimento del rifiuto indicato, secondo la normativa vigente, grazie alla termodistruzione e quindi con il contenimento del rischio infettivo" fanno sapere dall'azienda.

L’avvio diretto ad incenerimento è il metodo più sicuro e legittimo dal punto di vista dell’abbattimento della presenza del virus, nonché il più tutelante per gli operatori addetti a tale settore. La Ugri srl, fin dal sorgere della pandemia, ha contribuito a sostenere il cittadino in questa fase di estrema fragilità.

Come differenziare i rifiuti a casa in attesa di un operatore 

  • Utilizza due o tre sacchetti possibilmente resistenti (uno dentro l’altro) e inseriscili nel contenitore omologato che ti consegnano
  • Tutti i rifiuti (plastica, vetro, carta, umido, metallo e indifferenziata) vanno gettati nello stesso contenitore 
  • Anche i fazzoletti o i rotoli di carta, le mascherine, i guanti e i teli monouso vanno gettati nello stesso contenitore per la raccolta indifferenziata
  • Indossando guanti monouso chiudi bene i sacchetti senza schiacciarli con le mani utilizzando dei lacci di chiusura o nastro adesivo e inseriscili nel contenitore omologato apposito
  • Una volta chiusi i sacchetti, i guanti usati vanno gettati nei nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata (due o tre sacchetti possibilmente resistenti, uno dentro l’altro). Subito dopo lava le mani
  • Fai smaltire i rifiuti ogni giorno come disposto dal tuo comune e dalla tua Asp mezzo azienda specializzata
  • Gli animali da compagnia non devono accedere nel locale in cui sono presenti i sacchetti di rifiuti

Contatti 

Per i soggetti positivi o in quarantena: mandare una mail a infocovid19ugri@gmail.com. Linea dedicata al numero 334.7526028 dalle ore 8.30 alle 13 dal lunedì al venerdì. Per le amministrazioni affidatarie: amministrazione@ugri.it, 091.8669369, www.ugri.it. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Positivi o in quarantena per il Covid, cosa fare e come smaltire i rifiuti a rischio infettivo

PalermoToday è in caricamento