Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Collesano, una piazza per Francesco Paolo Gravina Principe di Palagonia e di Lercara

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

In occasione del 162° anniversario della Sua ascesa al cielo, il comune di Collesano vuole rendere, così, omaggio al servo di Dio.
L’intitolazione avverrà venerdì 15 aprile a partire dalle ore 10,30 davanti al Palazzo di città. Presenti le più alte autorità religiose, civili e militari.

Don Francesco Paolo Gravina nacque a Palermo il 5 Febbraio. Uomo piissimo, di nobile animo, oltre che di casato, amò immensamente  Dio e il prossimo dedicandosi, da Sindaco della Città di Palermo (1832-1835) e da Presidente dell'Albergo delle Povere, all'opera sociale del reclutamento dei poveri nel suo palazzo di Malaspina e della loro elevazione materiale e morale. 
Nel 1830, tradito dalla moglie, il Principe non fece nessuna pratica di separazione, né volle contrarre matrimonio dopo la rottura coniugale, ma, compreso di carità evangelica, si dedicò tutto al bene dei poveri e degli infelici ai quali donò tutte le sue ricchezze. In seguito comprese che per l'assistenza dei medesimi erano  necessarie le Suore e nel 1835 fondò le Suore di Carità. Nel dicembre del 1844 si spogliò di un giardino per darlo in donazione alle suore. Alla sua carità aggiungeva l'esempio di una vita interiore coltivata e praticata con molti atti di pietà. 
Don Francesco Paolo Gravina  morì il 15 aprile del 1854 e venne sepolto nella Chiesa di S. Giovanni Battista a Baida. Dopo cinque anni, il 7 ottobre, i resti della salma furono traslati nella Cappella della Casa Madre di Via Sciuti in Palermo. Il 30 maggio del 1990, il Cardinale Salvatore Pappalardo, aprì il processo di beatificazione.

L'attività delle suore di “San Vincenzo De Paoli” e dell'Associazione “Amici del Servo di Dio, Don Francesco Paolo Gravina”, dice Francesco Paolo Sausa di S. Nicola, presidente dell’Associazione, è centrata  quotidianamente  affinché le opere del Principe siano costantemente divulgate e conosciute. Particolare impegno viene dedicato alla causa di beatificazione affinchè il Principe Gravina ottenga il riconoscimento per le sue eroiche virtù”.

Programma:
ore 10,30 raduno davanti al Comune;
ore 10,45 corteo preceduto dai Gonfaloni del Comune, dalle Suore della
Congregazione “Principe di Palagonia” e dalla Banda municipale “Pier Luigi da Palestrina”;
ore 11,00 scoprimento e benedizione del toponimo, inno ed interventi;
ore 12,00 proiezione del film “Intelletto d’Amore” opera del regista 
           cefaludese Giuseppe Maggiore;     
ore 15,30 visita guidata al Museo della Targa Florio.


Comitato d’Onore:
Don Giuseppe Di Giovanni
Vice postulatore della Causa di Beatificazione

Angelo Di Gesaro
Sindaco di Collesano

Madre Salvatrice Guida
Superiora Generale delle Suore di Carità

Francesco Paolo Sausa di S. Nicola
Presidente degli Amici del Principe

Alfonso Sapia
Sindaco di Casteltermini

Francesco Onorato
Sindaco di Castronovo di Sicilia

Rosario Lapunzina
Sindaco di Cefalù

Leoluchina Savona
Sindaco di Corleone

Salvatore Palermo
Sindaco di Francofonte
Giuseppe Ferrarello
Sindaco di Ganci

Giuseppe Ferrara
Sindaco di Lercara Friddi

Capizzi Pietro
Sindaco di Monreale

Valerio Marletta
Sindaco di Palagonia

Leoluca Orlando
Sindaco di Palermo

Pietro Macaluso
Sindaco di Petralia Soprana

Giuseppe Lo Verde
Sindaco di Polizzi Generosa

Giuseppe Frisa
Sindaco di Scillato

Gaetano Calato
Sindaco di Vicari

Francesco  Agnello
Sindaco di Villafrati
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collesano, una piazza per Francesco Paolo Gravina Principe di Palagonia e di Lercara

PalermoToday è in caricamento