menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una recente protesta degli ex lavoratori Coinres

Una recente protesta degli ex lavoratori Coinres

Coinres, 180 licenziamenti: atti inviati alla commissione Antimafia

La promessa del presidente della quinta commissione Lavoro: "Subito un incontro con i sindacati"

L’invio degli atti sul licenziamento degli ex lavoratori Coinres, il consorzio che gestisce la raccolta nel Palermitano, alla Commissione regionale Antimafia e la richiesta all’assessorato regionale Energia e Rifiuti "affinché si tenga l’incontro con i sindacati sulla vertenza, entro la metà della prossima settimana".

E’ l’impegno assunto dal presidente della quinta commissione Lavoro Marcello Greco al culmine dell’incontro con i sindacati avvenuto dopo che gli ex Coinres, una cinquantina in rappresentanza dei 180 licenziati tre anni fa, avevano occupato i locali della Commissione, dopo il decimo rinvio dell’audizione, mentre altri lavoratori "insediavano" la portineria del Palazzo dei Normanni. 

Ieri i lavoratori avrebbero dovuto incontrare gli assessori al Lavoro e all’Energia e Rifiuti. “Non possono attendere oltre senza nemmeno un sostegno – afferma Alessandro Miranda  segretario provinciale Fit Cisl – . Gli atti sul licenziamento saranno ora inviati alla Commissione Antimafia per il dubbio di legittimità dato che furono predisposti da un commissario nominato illegittimamente. Ci auguriamo di ottenere risposte dall’incontro con l’assessore Contrafatto e che anche la questione della mobilità in deroga per questi lavoratori, trovi presto una risposta positiva”.

“I lavoratori sono stanchi dopo tre anni senza lavoro, e per la decima volta slitta la riunione della quinta commissione all’Ars alla quale dovevano prendere parte gli assessori regionali Energia e Rifiuti e Lavoro e Politiche sociali, questo dimostra la scarsa attenzione del governo nei confronti di chi ormai vive nella disperazione - affermano Francesco Cerami Fp Cgil e Nino Celano Uiltrasporti -. All’assessore ai Rifiuti avremmo chiesto la revoca del provvedimento del precedente direttore del Coinres che tre anni ha licenziato i lavoratori. All’assessore al Lavoro, una tutela per questi operai che al momento vivono senza alcun sostegno, la mobilità in deroga. Non si può rinviare un’audizione cosi importante per ben dieci volte. Resteremo, bloccando i lavori della Commissione, fino a quando questi incontri non avverranno”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento