Malfunzionamenti al sistema informatico e pochi impiegati, code e disagi all'Anagrafe

Il software che "dialoga" con l'Anagrafe nazionale ha degli sfasamenti. Uffici di viale Lazio decimati dai pensionamenti. Gelarda: "Al collasso la sezione che si occupa degli stranieri, vittime di Orlando". Mattina: "Problemi superabili, presto il riassetto degli uffici"

Il software che consente agli impiegati comunali di "leggere" i dati contenuti nell'Anagrafe nazionale della popolazione residente fa le bizze. Il malfunzionamento, che va avanti da circa due mesi, sta provocando disagi tanto agli operatori quanto agli utenti degli uffici centrali e decentrati presenti in città. Una sitazione che rallenta le pratiche, costringendo i cittadini a lunghe code e continui andarivieni negli uffici. 

"Da quando è entrato in vigore l'Anagrafe nazionale della popolazione residente anche il Comune di Palermo, che è stato tra i più lenti a dotarsi della carta d'identità elettronica, ha dovuto adeguare il suo sistema informatico. Il vecchio sistema è stato sostituito da uno strutturato dalla Sispi, una società partecipata del Comune - afferma Igor Gelarda, capogruppo della Lega in Consiglio -. Il nuovo sistema però funziona male. In molti casi, utenti regolarmente registrati non compaiono oppure compaiono dopo la seconda o la terza consultazione telematica".

Come se non bastasse, la mancanza di personale in viale Lazio crea ulteriori disagi. A segnalarlo è sempre Gelarda, che spiega: "La sezione che si occupa dell'anagrafe stranieri è totalmente al collasso. Se prima erano sette gli operatori all'interno di questo ufficio, con i pensionamenti sono ridotti ad appena tre, oltre i due allo sportello. Tra l'altro uno di questi tre, la responsabile, andrà in pensione a maggio. E questo con buona pace tanto degli operatori che lavorano lì, subissati da migliaia di pratiche ogni mese, e di tutti i migranti regolari che stanno subendo le insidie di un sistema che non funziona".

Tommaso Natale-Sferravavallo, rinviata chiusura della postazione decentrata

Igor Gelarda-8Gelarda non risparmia frecciate all'amministrazione comunale: "Il sistema Orlando è bello nel prospetto ma strutturalmente carente. Come la mettiamo poi col fatto che ad essere vittime del sistema Orlando siano proprio i cittadini stranieri, ai quali lui tiene tanto?". L'amministrazione replica per bocca dell'assessore ai Servizi demografici, Giuseppe Mattina, che glissa sulla polemica politica e interviene nel merito della questione. Innanzitutto ammettendo i disagi. "Mi scuso con i cittadini - esordisce Mattina -. Vero è che si sono verificati degli sfasamenti nei dati e Sispi li sta correggendo. Si tratta di problematiche superabili, voglio rassicurare tutti: nessun cittadino è scomparso o è stato rapito dagli alieni". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giuseppe Mattina-2Mattina ringrazia per la segnalazione Gelarda, "al quale - dice - voglio veramente bene". Poi però, dopo la dichiarazione d'amore, aggiunge: "Non bisogna confondere il rilascio della Carta d'identità elettronica con l'Anagrafe nazionale della popolazione residente". La carenza di personale è un altro dei temi caldi che Mattina conta di risolvere con un piano di riassetto complessivo degli uffici centrali e decentrati dell'Anagrafe e dello Stato Civile. "Il piano - afferma - è in discussione con i sindacati.'Quota 100' ci ha penalizzati: all'Anagrafe, così come in altri uffici del Comune, ci sono delle difficoltà. Puntiamo a ottimizzare i servizi allo sportello per i cittadini e al contempo di far comprendere la necessità di usare gli stumenti online per il rilascio di semplici certificati. Basta un pc o un telefonino collegato a internet e una stampante. Fra dieci giorni porterò la delibera in Giunta, con l'obiettivo di approvarla entro fine mese". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • L'incidente di Bonagia, lacrime a "Dallas": morto diciottenne

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento