La mamma scomparsa da Campofiorito, l'avvocato: "Sta bene e presto la incontrerò"

Claudia Stabile, 35 anni, è scomparsa dallo scorso 8 ottobre. Durante l'ultima puntata di "Chi l'ha visto?" l'ennesimo appello lanciato da Federica Sciarelli e dal legale Antonio Di Lorenzo affinché si facesse sentire. Il marito: "Pronto a farle incontrare i figli"

Claudia Stabile

"Non si può fare la mamma latitante, fatti sentire tutto si risolve"; "Mi auguro che il mio telefono squilli": si è conclusa con questi due appelli, rispettivamente di Federica Sciarelli e dell'avvocato Antonio Di Lorenzo, la puntata di "Chi l'ha visto?" di ieri sera dedicata a Claudia Stabile, la mamma scomparsa da Campofiorito lo scorso 8 ottobre. Parole che non sono rimaste inascoltate. Questa mattina la donna, 35 anni, ha chiamato il suo legale.

"Amici - scrive oggi il legale su Facebook - stamattina alle h.8.55 mi è arrivata la telefonata che tutta l'Italia stava aspettando, mi ha chiamato la signora Claudia Stabile, sta bene e presto la incontrerò, altri particolari li concorderò con "Chi l'ha Visto?" che ringrazio per l'invito, per l'impegno e la professionalità a partire dalla dottoressa Sciarelli". Dopo la mail inviata una settimana fa la 35enne si è fatta sentire di nuovo. "Avvocato - scriveva Claudia Stabile nella mail - se ha la possibilità di parlare con i miei figli gli dica che li amo tanto. Ho lasciato i miei figli dal padre perchè non avevo scelta, non volevo fare lo sbaglio di tre anni fa".

Durante la trasmissione, andata in onda su Rai 3, è successa un'altra cosa degna di nota che forse l'ha convinta ad alzare il telefono. Il marito, Piero Bono, 38 anni, tramite l'inviata di Chi l'ha visto? ha fatto sapere alla donna che non ha nessun problema a far vedere i tre bambini alla loro madre. L'uomo questa volta non ha partecipato alla puntata perchè - riferisce sempre la giornalista - "ha tirato un sospiro di sollievo quando ha saputo che la moglie è viva e sta bene ma è molto contrariato perchè la visione di sua moglie non collima con quella di sua moglie. Non capisce ancora perchè la moglie non si faccia sentire, non chiami i bambini". Nonostante la delusione è disposto a farle vedere i figli.

La donna è imputata in un processo che si sta celebrando al Tribunale di Termini Imerese. Il marito l’ha accusata di sottrazione di minore all'estero per essersene andata via, nel 2016, portando con sè uno dei figli. Claudia Stabile ha chiamato per l’ultima volta il marito l'8 ottobre: "Visto che è il tuo compleanno sto andando a Corleone per comprare il necessario per prepararti una torta". Poi ha fatto perdere le sue tracce. La settimana scorsa un disegno della figlia mostrato in trasmissione l'ha convinta a dare suo notizie scrivendo una mail all'avvocato, stamattina la prima telefonata. 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • La corsa in ospedale e la disperazione, bambino di 3 mesi muore al Di Cristina

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • Maltempo in arrivo: temporali e rischio grandine, scatta l'allerta meteo

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

  • Suicidio in via Guido Cavalcanti, commerciante di 62 anni si toglie la vita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento