menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il fiume Oreto nei pressi della foce

Il fiume Oreto nei pressi della foce

"I luoghi del cuore", boom di preferenze per il fiume Oreto

Il censimento 2016 del Fondo ambiente italiano. In testa alla classifica la chiesa madre di Ciminna e la riserva di Capo Gallo

Se davvero si va dove “porta il cuore”, i palermitani hanno scelto il fiume Oreto e la chiesa madre di Ciminna.

Manca ormai poco alla chiusura del censimento 2016 del Fondo ambiente italiano. Per votare c'è tempo fino a questa sera e quando mancano poche ore alla fine delle votazioni, la classifica dei siti che i palermitani vorrebbero salvare parla chiaro: la chiesa di Santa Maria Maddalena di Ciminna è in testa con 2.197 voti. Seguono il fiume Oreto con 1.585 e la riserva di Capo Gallo con 675 voti. I dati si riferiscono all’insieme dei voti cartacei aggiornati al 31 ottobre e di quelli online. 

A completare la top ten Villa Alliata di Pietratagliata, a Palermo (527 voti) e poi alcuni “tesori” di Ciminna: la chiesa di San Govanni Battista del Crocifisso (351), i luoghi del Gattopardo (322) e il polo museale ex Ospedale Santo Spirito (261). Chiudono i primi dieci siti della provincia il Casale San Pietro di Castronovo di Sicilia (238 voti), il centro storico di Palermo (178) e la chiesa dello Spasimo (176).

Il fiume di Oreto stravince, invece, calcolando solo i voti della competizione online: è primo con 1.074 voti, seguito dalla Matrice di Ciminna (576) e da Villa Alliata di Pietratagliata (527 voti). Ma i voti raccolti dai siti palermitani sono ben lontani dagli oltre 18 mila che ha raggiunto la tonnara di San Vito lo Capo, la più votata tra i 2.831 beni siciliani, che svetta addirittura al quarto posto della classifica nazionale.

Il censimento di quest’anno prevede un contributo di 50 mila euro per il sito che avrà ricevuto più segnalazioni. Previsti 40 mila euro per il secondo e 30 mila per il terzo. È previsto, inoltre, lo stanziamento aggiuntivo di 7 mila euro per i luoghi che supereranno i 100 mila voti e di 4 mila euro per quelli che raccoglieranno oltre 50 mila voti. Il luogo che avrà più voti online, indipendentemente dalla sua posizione nella graduatoria finale, verrà premiato con la realizzazione di un video promozionale da parte di una troupe professionale. La classifica definitiva sarà pubblicata a febbraio del 2017.

Il successo del fiume Oreto piace al Wwf, che in più occasioni ha organizzato diverse iniziative per la salvaguardia del bene, tra cui recentemente alcune passeggiate nell’ambito della rassegna “Le vie dei tesori”. “Siamo contenti per questo risultato – dice a Palermotoday Pietro Ciulla, presidente del Wwf Sicilia nord occidentale – . Da anni stiamo conducendo una campagna per questo posto speciale, con una continua opera di sensibilizzazione nelle scuole e fra i cittadini per valorizzarlo e proteggerlo dall’abusivismo”.

“Speriamo – conclude l’ambientalista - che l’Oreto sia sempre più presente nella coscienza dei palermitani, perché solo un’opinione pubblica consapevole del valore di questo fiume, potrà spingere le istituzioni ad agire per il suo risanamento”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento