Cronaca Pizzo Sella

Abusivismo, Pizzo Sella nella top five degli “Ecomostri”

La classifica stilata da Legambiente nel rapporto “Mare monstrum” 2013, presentato oggi a Roma in occasione della partenza delle Golette verdi. La Sicilia in testa negli abusi edilizi sulle aree demaniali. “Occorre rendere gli abbattimenti rapidi ed efficaci”

Pizzo Sella

Ancora resistono gli scheletri di Pizzo Sella a Palermo, delle 35 ville nell'area archeologica di capo Colonna a Crotone, dell'albergo sulla scogliera di Alimuri a Vico Equense, del villaggio di Torre Mileto a Lesina in provincia di Foggia, e gli otto scheletri che campeggiano sulla collina a Quarto Caldo nel parco nazionale del Circeo".

E' questa la top five degli ecomostri stilata da Legambiente nel rapporto “Mare monstrum” 2013, presentato oggi a Roma in occasione della partenza delle Golette verdi (una per i mari e una per i laghi) che portano a bordo un team di esperti e biologi per il monitoraggio scientifico. Ma l'abusivismo edilizio sulle aree demaniali continua "ad attestarsi su valori elevati": 2.864 illeciti, 4.615 persone denunciate e 1.491 sequestri". In testa alla classifica, la Sicilia; segue la Campania e sale al terzo posto la Sardegna.

"L'aumento dei reati rilevati - dichiara il presidente di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza - è frutto dell'attività di contrasto delle forze dell'ordine e dalle Capitanerie di porto. E' importante non abbassare la guardia, a cominciare dall'abusivismo edilizio, e a questo proposito sollecitiamo il Parlamento a respingere i reiterati tentativi di condono e un forte impegno per rendere gli abbattimenti rapidi ed efficaci". (Fonte: Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusivismo, Pizzo Sella nella top five degli “Ecomostri”

PalermoToday è in caricamento