rotate-mobile
Lo studio

Spese per gli straordinari dei dipendenti, Palermo tra i 14 Comuni più "virtuosi"

A decretarlo la speciale classifica elaborata per l'Adnkronos dalla Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica italiana nell'ambito del progetto "Pitagora"

C’è anche Palermo tra i capoluoghi di provincia italiani "promossi" con la tripla "A" sotto il porfido della gestione delle spese per gli straordinari per il personale a tempo indeterminato. A decretarlo la speciale classifica elaborata per l'Adnkronos dalla Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica italiana, nell’ambito del progetto "Pitagora", che prende in esame i costi sostenuti nel 2021 da Regioni e capoluoghi di provincia.

Sono quattordici i comuni più "virtuosi" per questa voce di costi dell’ente, ottenendo così il massimo rating, ovvero la classificazione AAA: Livorno, che ha speso solo 8.752,48 euro, seguita da: Lecco (22.827,47), Catania (30.003,38), Cesena (41.827,81), Ferrara (121.800,92), Siracusa (132.008,46), Perugia (163.934,45), Ravenna (182.865,26), Firenze (206.151,49), Verona (228.241,37), Reggio Emilia (231.297,75), Messina (247.396,89), Bologna (542.227,74), Palermo (870.015,90).

Tra le città che hanno ottenuto la doppia "AA" ci sono Parma, Brescia, Modena, Cosenza, Sassari, Lecce, Rimini, Biella, Bari, Ragusa, Venezia, Genova, Latina, Verbania, Udine, Prato, Mantova, Napoli, Padova, Forlì, Torino e Vicenza. Si sono aggiudicate solo una "A": Matera, Taranto, Benevento, Potenza, Catanzaro, Como, Lucca, Bergamo, Barletta, Cuneo, Monza, Caltanissetta, Piacenza, Trieste, Imperia, Reggio Calabria, Lodi, Trento, Rieti, Arezzo, Chieti e Massa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spese per gli straordinari dei dipendenti, Palermo tra i 14 Comuni più "virtuosi"

PalermoToday è in caricamento