Cronaca Gangi

Liliana Segre cittadina onoraria di Gangi: "La memoria non può essere cancellata"

Il commissario straordinario, Impastato, ha accolto la richiesta avanzata da un gruppo di cittadini capitanati da due docenti

Il Comune di Gangi darà la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre. Un "gesto altamente simbolico anche a supporto della memoria di un passato che non deve venir mai meno” voluto da un gruppo di cittadini appartenenti al mondo della scuola. Lo scorso 27 gennaio, il commissario straordinario Giovanni Impastato ha incontrato, proprio nel giorno della memoria, i rappresentanti dei cittadini firmatari della richiesta, guidati da Nicola Patti e Antonina Vazzano, per informarli della decisione di accogliere l’invito di dare la cittadinanza onoraria alla senatrice. 

"In un momento in cui i testimoni viventi della tragedia, per motivi anagrafici, vengono meno, poter ritrovare nell’albo della cittadinanza onoraria il nome della senatrice è un fatto altamente significativo, cui le giovani e future generazioni potranno attingere per poter dire 'mai più tragedie simili'", queste le parole scelte per motivare la decisione di organizzare un momento di coinvolgimento pubblico della popolazione e soprattutto delle scolaresche dei locali Istituti scolastici. 

“Le autorità, bisogna riconoscerlo, si sono rivelate sensibili al tema - hanno dichiarato il professore Nicola Patti e la professoressa Antonina Vazzano - e noi vogliamo qui pubblicamente ringraziare l’Amministrazione comunale ma soprattutto il commissario Giovanni Impastato per la sensibilità dimostrata e per la volontà espressa di dare la possibilità al Comune di Gangi di poter annoverare tra i suoi cittadini un degno testimone della storia passata”.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liliana Segre cittadina onoraria di Gangi: "La memoria non può essere cancellata"

PalermoToday è in caricamento