Cronaca

Città metropolitana, studenti disabili: attuazione linee guida dell'assessorato regionale della Famiglia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Dopo l’incontro in V Commissione Parlamentare del 09 febbraio scorso, dove ACA Sicilia e Confael hanno rappresentato le istanze relative all’attuazione delle Linee Guida Regionali, abbiamo ritenuto necessario incontrare la dirigenza degli uffici metropolitani per comprendere lo stato dell’arte. Quindi venerdì 12 febbraio siamo stati ricevuti dalla Città Metropolitana di Palermo nella persona del nuovo Segretario Generale, dott.ssa Antonella Marascia. Le Linee Guida Regionali riguardano il servizio di assistenza all’autonomia e comunicazione erogato in favore degli studenti con disabilità delle scuole secondarie di secondo grado, pubblicate in GURS con D.A. n. 80 del 15.09.2020: da allora, le suddette Linee Guida, sono state immediatamente recepite dalle Città Metropolitane di Catania e Messina, non invece dalla Città Metropolitana di Palermo, con grave danno per l’utenza e gli operatori del settore tenuto conto, oltretutto, che l’obiettivo primario è quello di rendere questo servizio omogeneo in tutto il territorio regionale.

Detto questo, vogliamo precisare che ci è stato chiesto di fornire indicazioni precise e circostanziate circa le criticità che si sono determinate con la non applicazione ed in tal senso abbiamo direttamente contribuito affinché fosse chiara la necessità di intervenire in tempi brevissimi per ottemperare a quello che in ogni caso è un obbligo. Abbiamo ricevuto rassicurazione circa l’impegno assunto dalla Città Metropolitana di Palermo di acquisire ed attuare le Linee Guida entro il 1 Marzo prossimo. Corre d’obbligo essere fiduciosi, nel rispetto innanzitutto del diritto allo studio dello studente con disabilità e del diritto al lavoro degli operatori, certi del fatto che gli Uffici Metropolitani siano sensibili all’istanza loro rappresentata. Tenuto conto del pessimo risultato sinora sortito, ma come già detto fiduciosi in questa circostanza, Confael ed ACA Sicilia manterranno altissima la soglia dell’attenzione poiché l’applicazione delle Linee Guida non è più differibile. Il Presidente ACA Sicilia Giuseppe Cataldo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città metropolitana, studenti disabili: attuazione linee guida dell'assessorato regionale della Famiglia

PalermoToday è in caricamento