In un bene confiscato nasce circolo per Peppino, ospiterà Radio 100 passi ragazzi

Il club "Musica e cultura", che negli anni '70 a Cinisi vide protagonisti musicisti, attori, cineasti, scrittori, intellettuali, ma soprattutto moltissimi giovani, aprirà in via Carducci a Palermo. Per l'inaugurazione, il 24 febbraio, ci sarà anche il ministro della Giustizia Orlando

Dopo l'ex casa Badalamenti, oggi bene confiscato gestito a Cinisi da Casa memoria Felicia e Peppino Impastato e da Radio 100 Passi, un altro bene una volta di proprietà della mafia contribuirà a mantenere viva la memoria del giornalista ucciso da Cosa Nostra. Questa volta siamo a Palermo, in via Giosuè Carducci, dove rinascerà il “Circolo Musica e cultura 100 passi”, club che negli anni 70 a Cinisi coinvolse musicisti, attori, cineasti, scrittori, intellettuali, ma soprattutto moltissimi giovani.

Un altro passo per non dimenticare la storia di Peppino. In occasione dell'inaugurazione, il prossimo 24 febbraio, saranno presenti anche il ministro della Giustizia Andrea Orlando, l'Autorità Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza Filomena Albano, il senatore Stefano Vaccari in rappresentanza della Commissione nazionale antimafia, il fratello di Peppino Giovanni Impastato e il presidente di Rete 100 passi Danilo Sulis. 

"Il 'Circolo Musica è cultura' a Cinisi - racconta Danilo Sulis a PalermoToday - per certi versi è stato l'inizio di tutto. Agli albori lì si faceva solo musica e infatti la e era accentata. Negli anni '70 la musica era impegnata e contribuiva a portare avanti battaglie politiche. Io facevo parte di un gruppo che nel '74 ha fatto un tour in Italia per il referendum sul divorzio e nel '75 per quello sull'aborto. Peppino intuì le potenziali del circolo che presto divenne un luogo dove fare cultura a 360 gradi. Così poco dopo al suo interno nacque il cineforum, si iniziarono a fare anche reading letterari e molte altre iniziative". Lì nacque anche il collettivo femminista, per discutere della libertà della donna in un contesto particolarmente arretrato e sempre in quel contesto iniziò l'opera di denuncia verso la mafia e la devastazioni dell'ambiente, poi sfociata in Radio Aut. "E' stata una grande esperienza che ha coinvolto molti giovani - commenta Giovanni Impastato -.e ha avuto il merito di avvicinare alla politica molte persone".

Il nuovo Circolo nasce grazie alla collaborazione tra il liceo scientifico Galileo Galilei di Palermo, gestore del bene confiscato, e Rete 100 passi. E vedrà in futuro anche la partecipazione di altre scuole siciliane. "A maggio - continua Sulis - ci sono state consegnate le chiavi del bene e da allora con i ragazzi abbiamo lavorato al recupero del bene. Con materiali di riciclo è stata realizzata una biblioteca. All'interno dello spazio avrà sede anche Radio 100 passi ragazzi dove i giovani, grazie al progetto alternanza scuola lavoro, impareranno un mestiere".

All'interno del bene confiscato, a piano terra, per la prima volta verranno esposte alcune delle attrezzature originali di Radio Aut, la radio dalla quale Peppino Impastato denunciava la mafia prendendo in giro anche il boss Tano Badalamenti, mandante del suo omicidio. Al piano superiore un centro d'ascolto regionale contro il bullismo. Gli alunni del Galileo Galilei, infatti, da tempo portano avanti un centro contro il bullismo.

"Iniziative come queste - dichiara il fratello di Peppino - sono concrete. Dare un bene confiscato alla mafia ai giovani significa, infatti, dargli anche una speranza per un futuro migliore. Noi lo abbiamo già fatto con l'ex casa Badalamenti oggi bene confiscato. Questo è un'altra vittoria imporante non solo perchè contribuisce a portare avanti la storia e il coraggio di Peppino ma anche perchè tiene viva la memoria su quanto la mafia ha fatto. E' importante non dimenticare e continuare a denunciare".

L’inaugurazione del circolo, che andrà avanti per tutta la giornata di venerdì 24 febbraio, sarà trasmessa in diretta su Radio 100 passi, 100 passi tv e vedrà la partecipazione di associazioni e performance di artisti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Covid a Palermo, medico si sfoga: "Macché complotto, tante richieste di ricovero e reparto pieno"

  • Tragico incidente in via Roma, scontro auto-moto: un morto

  • Trovato morto il sub disperso a Terrasini, cadavere recuperato sott'acqua

  • Il malore del figlio e la disperazione dei genitori, poliziotti "volano" nel traffico per salvare un giovane

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento