Cronaca

Fico a Cinisi, cento passi per rendere omaggio a Impastato: "Grazie a nome dello Stato"

Così il presidente della Camera si è rivolto ad amici e compagni di Peppino, il giornalista e fondatore di Radio Aut ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978. Ad accompagnarlo il fratello Giovanni. "Felice di essere qui. Dobbiamo sconfiggere definitivamente le mafie con la cultura e non con la pistola"

foto Ansa

A Cinisi, per una visita in forma privata, il presidente della Camera Roberto Fico ha percorso i famosi cento passi: quelli che dividono la casa di Peppino Impastato da quella di Tano Badalamenti, il boss di Cosa nostra che ne ha ordinato l'omicidio. Ad accompagnare la terza carica dello Stato c'era Giovanni Impastato, fratello del giornalista e fondatore di Radio Aut ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978.

E' questo il preludio alla commemorazione della strage di Capaci, che si terrà domani a Palermo alla presenza del presidente della Repubblica Mattarella e di tre ministri del governo Draghi. "Sono davvero felice di essere qui. Questo è uno di qui di quei luoghi che volevo assolutamente visitare - ha commentato Fico al suo arrivo alla casa della memoria, rivolgendosi ad amici e compagni di Impastato -. Avete fatto un lavoro importantissimo, siete stati voi, soprattutto all'inizio, a dare quel contributo per riaffermare a pieno la sua figura e per tenerne viva la memoria. Vi ringrazio a nome dello Stato italiano per il lavoro che avete fatto".

"Non ci si può accontentare di piccoli e grandi passi nella lotta alla mafia - ha aggiunto Fico - perché oggi noi abbiamo una delle legislazioni più avanzate in Europa, abbiamo fatto grandissimi passi ma non ci dobbiamo fermare, perché dobbiamo sconfiggere definitivamente le mafie e questo lo possiamo fare con la cultura e non con la pistola".

"Dobbiamo lottare contro Cosa nostra con la formazione e con investimenti seri è vero dello Stato - ha concluso il presidente della Camera - e spero che anche in questo periodo così difficile in cui anche i nostri limiti sono venuti a galla si deve avere una visione di paese che sia una scossa in avanti definitiva. Questo è uno dei temi che va affrontato con forza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fico a Cinisi, cento passi per rendere omaggio a Impastato: "Grazie a nome dello Stato"

PalermoToday è in caricamento