menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cinisi, abbandona rifiuti in strada: il sindaco glieli porta a casa e lo multa

La polizia municipale ha effettuato controlli in via Quintino Sella, in piazzetta dei Caduti e in via Ciucca. Giangiacomo Palazzolo: "Siamo a lavoro per redigere l'ordinanza di chiusura di una nota attività turistica che ha reiterato tre volte la violazione"

Sono stati due giorni di controlli serrati contro l'abbandono di rifiuti quelli appena trascorsi a Cinisi. La polizia munipale da domenica scorsa ha lavorato ininterrottamente per individuare i proprietari dei sacchetti della spazzattura gettati per strada e multarli. Da via Quintino Sella, a piazzetta dei Caduti passando per via Ciucca diverse le strade ripulite. Proprio in quest'ultima strada, che si trova a pochi passi dalla spiaggia Magaggiari, un sacchetto abbandonato è stato ispezionato e uno volta individuato il responsabile, è stato il sindaco in persona a recarsi a casa del cittadino che se ne era liberato per riconsegnarglielo. Giangiacomo Palazzolo ha bussato alla sua porta, insieme ai vigili urbani, e gli ha notificato il verbale della multa. 

A liberarsi illecitamente della spazzattura indifferenziata anche un'attività turistica: "Dispiace rilevare - afferma il sindaco - che qualcuno che vive di turismo abbia un concetto labile di raccolta differenziata. Siamo già a lavoro per redigere l'ordinanza di chiusura della nota attività che ha reiterato tre volte la violazione".

Il regolamento comunale prevede sanzioni fino a 500 euro per l’abbandono di rifiuti. Inoltre un'ordinanza firmata lo scorso 5 maggio introduce multe di 150 euro ai commercianti che non puliscono il marciapiede davanti al proprio negozio, il divieto di volantinaggio (con multe fino a 500 euro per chi lo viola), l'obbligo per chi ha un cane di raccogliere i suoi "bisogni" per strada e per i commercianti di pulire i venti metri davanti la propria attività (in questo caso la sanzione è di 150 euro).

Il sindaco invita chi nota comportanti scorretti a segnalarli direttamente a lui o alla polizia municipale. L'obiettivo finale è il decoro del territorio. Va proprio in questa direzione anche la pulizia, appena ultima, della spiaggia Magaggiari. "Gli assessori Mimmo Scrivano e Salvo Biundo hanno iniziato a lavorare alle 5 di questa mattina - conclude Giangiacomo Palazzolo - e mi hanno mandato questa foto di Magaggiari appena ripulita. Buon giorno a tutti!".

Cinisi, ripulita la spiaggia Magaggiari-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento