Cronaca Contrada Piano Cavoli

Muore folgorato da un microfono Tragedia di Ferragosto a Cinisi

La vittima è uno studente palermitano di 19 anni, Giuseppe Canale. Mentre cantava in casa del nonno è stato colpito da una scarica elettrica. Inutile la corsa in ospedale. Pare che l'impianto dell'abitazione non fosse a norma

L'impianto stereo sequestrato dai carabinieri

Muore folgorato da una scarica elettrica mentre tiene in mano un microfono. La tragedia si è consumata a Cinisi nella notte di Ferragosto. La vittima si chiamava Giuseppe Canale, 19 anni. A nulla è servita la corsa all’ospedale di Partinico per il giovane studente.

Intorno alle 23,30, mentre si trovava in casa del nonno in contrada Piano Cavoli, il giovane è stato colpito da una scarica elettrica emessa da un  microfono che aveva nelle mani durante un’improvvisata esibizione canora, in di Ferragosto.

Immediatamente trasportato al pronto soccorso il 19enne è deceduto per “arresto cardiocircolatorio” accertato dai sanitari. Sono in corso le indagini dei Carabinieri della compagnia di Carini al fine di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. L’Autorità Giudiziaria ha disposto l’autopsia, che è stata eseguita presso l’ospedale di Partinico. La salma è stata poi riaffidata ai familiari per le esequie.

Da una prima ricostruzione eseguita dai carabinieri, che hanno sequestrato l’intero impianto musicale che ha presumibilmente causato l’emissione della scarica elettrica, tanto da generare una forte scossa mortale. Dai primi  accertamenti eseguiti dagli stessi carabinieri con l’ausilio di personale tecnico specializzato dell’Enel, pare che l’impianto elettrico presente nell’abitato estivo non fosse a norma, pertanto l’intero immobile è stato sottoposto a sequestro.

Poco più di una settimana fa una ragazzina di 12 anni, Alessia M., è morta folgorata a Villagrazia di Carini mentre tentava di accendere un Pc.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore folgorato da un microfono Tragedia di Ferragosto a Cinisi

PalermoToday è in caricamento