Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Cinisi, sorpreso a rubare in villa si getta in mare e rischia assideramento

Due giovani sono stati messi in fuga da due vigilantes mentre stavano cercando di forzare l'ingresso di una villetta in contrada Pozzillo. Uno di loro si è tuffato in acqua ed è stato colpito da un principio di ipotermia

La spiaggia di Magaggiari a Cinisi

Ladro “temerario” si getta in mare per scappare dopo aver tentato un furto in una villa e rischia di morire assiderato. E’ successo sabato pomeriggio in contrada Pozzillo, a Cinisi. A sventare il furto – come si legge su Libera… La mente, il blog di Terrasini – sono stati gli uomini della vigilanza Ksm, che sono riusciti a mettere in fuga due malviventi che stavano cercando di forzare l’ingresso di una villetta. Alla vista dei vigilantes, i ladri sono fuggiti. Uno dei due, A.Z. di 32 anni di Villagrazia di Carini, si è perfino gettato in mare nel tentativo di far perdere le proprie tracce.

I due vigilantes hanno chiamato il 118 per salvare l’uomo colpito da un principio di ipotermia, considerate le basse temperature di questi giorni. A.Z. è stato così trasportato all’ospedale di Partinico e adesso le sue condizioni di salute sono buone. L’altro uomo, D.S di 28 anni palermitano, si è invece costituito spontaneamente in serata. Conclusa l’udienza per direttissima è stato convalidato il fermo e ai due sono stati concessi gli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinisi, sorpreso a rubare in villa si getta in mare e rischia assideramento

PalermoToday è in caricamento