Rotoli, via al “sequestro” delle tombe In deposito 140 bare senza posto

Il Comune ha predisposto che da marzo si torni ad utilizzare temporaneamente i posti liberi nelle cappelle gentilizie dei privati. La situazione al cimitero è al collasso

Bare in deposito ai Rotoli

Sono circa 140 le bare senza sepolture al cimitero di Santa Maria dei Rotoli. Continua l’emergenza ai limiti della sicurezza igienico-sanitaria all’interno del camposanto più grande della città, dove le salme sono riposte all’interno della Sala Bonanno, da giorni a volte da settimane. Il Comune ed in particolare il settore Impianti cimiteriali di via Lincoln è costretto dunque, a tornare alle soluzioni drastiche. Sono già partite nei giorni scorsi, infatti, 50 lettere ai privati che permetteranno la requisizione temporanea di almeno 150/200 posti.

Le tumulazioni in questi loculi cominceranno sin dai primi di marzo. Tira così un sospiro di sollievo la Gesip, società che gestisce le operazioni di sepoltura e manutenzione dei Rotoli costretta a fare i conti non solo con l’emergenza ma anche con il raddoppio delle operazioni che riguardano sia le tumulazioni e le inumazioni ma anche con quello dell’ingresso delle salme a causa di un incremento in questi giorni della mortalità media.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento