Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Ai Rotoli 975 salme in deposito, Italia Viva chiede l'intervento dell'esercito: "Vengano sepolte a Ciaculli"

Il capogruppo dei renziani al Senato, Davide Faraone, insieme ai dirigenti del partito, si è recato stamattina al cimitero. "E' necessario attivare immediatamente procedure emergenziali per smaltire le bare che si sono accumulate". Gelarda (Lega): "Ormai si è innescata la gara a chi la spara più grossa"

"C'è un solo modo per rispondere all'emergenza delle 975 bare senza sepoltura da oltre un anno al cimitero dei Rotoli di Palermo ed è quella di attivare immediatamente procedure emergenziali. Per questa ragione chiediamo al ministro della Difesa Lorenzo Guerini di mobilitare l'esercito e dare degna sepoltura a queste salme in tempi rapidi nell'area di Ciaculli, già destinata a cimitero". Lo ha detto il presidente dei senatori di Italia Viva Davide Faraone che, stamattina, insieme ai dirigenti del partito, si è recato al cimitero dei Rotoli. 

"Il nuovo cimitero è l'unica soluzione" controbatte Igor Gelarda, capogruppo della Lega in Consiglio, che afferma: "Ormai si è innescata la gara a chi la spara più grossa. Oggi è il turno del senatore Faraone che vorrebbe che l'esercito sotterrasse le bare in un terreno che non è un cimitero! La verità è che non ci sono piu soluzioni a breve termine: bisogna realizzare un nuovo cimitero, anche per stralci. Ci sono 15 milioni residui del Cipe del 2009 che la Giunta Orlando, incredibilmente, ancora non riesce a spendere. Tutto quello che non riguarda il nuovo cimitero sono solo soluzioni tampone che non risolvono il problema, vergognosissimo, dei Rotoli. E quello delle famiglie che non hanno neanche una vera sepoltura per i loro morti".

Intanto la scorsa settimana gli uffici dei Servizi cimiteriali hanno avviato le procedure stabilite nel protocollo d’intesa con la fondazione di Santo Spirito, che gestisce il cimitero di Sant’Orsola, e che prevede la possibilità di acquisire le sepolture a un costo agevolato e per oltre la metà sostenuto dal Comune.

"Stiamo contattando oltre 400 famiglie in rigoroso ordine cronologic- ha fatto sapere l’assessore al ramo Antonino Sala - e organizzando il servizio che speriamo possa partire entro giugno, reperendo i mezzi necessari per il trasporto e interloquendo con l’Asp. Finora abbiamo avuto risposte per lo più positive, con le famiglie che si sono mostrate interessate e hanno chiesto maggiori informazioni per aderire a questa iniziativa. La sepoltura per le famiglie costerà solo 800 euro, cioè lo stesso prezzo applicati all’impianto comunale dei Rotoli, mentre circa mille euro saranno a carico del Comune. Una misura che speriamo possa portarci a dimezzare il numero delle salme in attesa nel giro di breve tempo. L’ordinanza firmata dal sindaco Leoluca Orlando prevede la revoca di 449 concessioni perenni presso Sant’Orsola".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai Rotoli 975 salme in deposito, Italia Viva chiede l'intervento dell'esercito: "Vengano sepolte a Ciaculli"

PalermoToday è in caricamento