menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cimiteri, ordinanza di Orlando per cremare fuori Palermo le salme bloccate in deposito

Nel provvedimento del sindaco viene specificato che occorre il "l'assenso formale dai congiunti". Il servizio - che verrà affidato a trattativa privata - sarà valido fino al 30 settembre 2021 ma potrebbe terminare prima se nel frattempo verrà ripristinato il forno dei Rotoli

Le salme bloccate dall'1 settembre 2020 nel deposito del cimitero dei Rotoli potranno essere cremate fuori Palermo. Lo prevede un'ordinanza firmata dal sindaco Leoluca Orlando, nella quale viene disposto l'avvio del "servizio di cremazione feretri" anche se comunque occorre il "l'assenso formale dai congiunti".

In sostanza si tratta di una proroga di quanto sperimementato finora con l’ordinanza numero 111 del 12 agosto 2020. Con la nuova ordinanza viene dato mandato al dirigente dei servizi cimiteriali di avviare le procedure amministrative per acquisire il consenso dei congiunti. Il servizio verrà affidato a trattativa privata. Il provvedimento sarà valido fino al 30 settembre 2021 ma potrebbe terminare prima se nel frattempo verrà ripristinato il forno crematorio del cimitero comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento