menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ciminna, manomette il contatore elettrico e risparmia 30 mila euro: arrestato

A partire dal mese di ottobre 2013, avrebbe trovato il modo di alimentare le macchine industriali collocate all’interno di quattro capannoni con un allaccio abusivo diretto alla rete Enel

Ha manomesso il contatore elettrico garantendosi un risparmio, nel tempo, di circa trentamila euro. Un allevatore di 58 anni, V.S.C., è stato arrestato dai carabinieri per furto di energia.

L’allevatore, a partire dal mese di ottobre 2013, avrebbe trovato il modo di alimentare le macchine industriali collocate all’interno di quattro capannoni e realizzati sul proprio fondo agricolo, utilizzati per la mungitura, con un allaccio abusivo diretto alla rete elettrica Enel. Per farlo avrebbe manomesso un contatore - la cui fornitura era da allora cessata - arrecando così all’ente erogatore un danno stimato di 30.000 euro circa. Il giudice ha condannato l'allevatore a otto mesi di reclusione, pena sospesa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento