Cronaca

Gesip, Cna Sicilia: "Cig in deroga non previsto per società pubbliche"

Lo ribadisce la confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"In queste settimane si sono succeduti numerosi incontri fra le parti sociali e rappresentanti della Regione e del Ministero, che riguardano anche vertenze relative alla città di Palermo. Durante questi incontri è stato più volte ribadito che, in base ad accordi ministeriali, la cassa integrazione in deroga può essere accordata esclusivamente alle imprese produttive e non a dipendenti di enti e società a totale capitale pubblico”. Lo ribadisce la CNA Sicilia (Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa) in merito all'utilizzo della cassa integrazione in deroga nell’isola.

“Ad iniziare dalla vertenza Gesip, bisogna evitare di aprire pericolose maglie con enti e società a capitale pubblico: l’uso dei fondi pubblici è destinato al sostegno delle imprese produttive, dunque bisogna attenersi a questo vincolo. La CNA ribadisce che le risorse attualmente disponibili debbano essere utilizzate per i lavoratori delle imprese produttive in difficoltà, per consentire alle stesse imprese di superare la fase di crisi e successivamente riprendere il regolare ciclo produttivo, per alimentare l’economia reale in Sicilia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gesip, Cna Sicilia: "Cig in deroga non previsto per società pubbliche"

PalermoToday è in caricamento